Napoli-Juve Stabia 3-0. Entusiasmo al Maradona per i nuovi acquisti

metropolisweb,  

Napoli-Juve Stabia 3-0. Entusiasmo al Maradona per i nuovi acquisti

L’abbraccio di 40mila tifosi che riempiono il Maradona per dare il benvenuto in amichevole a Raspadori, Ndombele e Simeone, i tre colpi che portano tutti a sognare un campionato al top. Uno stadio pieno nel test contro la Juve Stabia, battuta 3-0 con un super tiro di Ndombele e le prodezze dei giovani Ambrosino e Zerbin nel finale. Il match si gioca in una città affollata da turisti e con tanti partenopei in ferie, ma chi c’è ha voglia di vedere in campo i nuovi tre. Spalletti punta su di loro con un 4-2-3-1, con Simeone punta e Raspadori trequartista, con Ounas e Politano sulle fasce. Prima del match il Maradona è palcoscenico per i nuovi acquisti che entrano uno alla volta a prendersi le ovazioni: Sirigu, Kim Min-Jae, Ostigard, Olivera, Ndombele, Simeone, Kvaratskhelia, Raspadori, super applauditi in uno stadio che vuole la corsa nella lotta scudetto ma anche soddisfazioni in una Champions che domani offre il sorteggio dei gironi con gli azzurri in terza fascia. Acquisti che hanno rivoluzionato il Napoli, abbassando il monte ingaggi con gli addii di Koulibaly, Insigne e Mertens, ma con due vittorie convincenti che stanno dando ragione agli investimenti di De Laurentiis. L’amichevole parte con il Napoli in cui i tre nuovi studiano come inserirsi nel gioco di Spalletti, e la Juve Stabia, che gioca in C, che risponde con grinta, difende, ma sfiora anche il vantaggio con un tiro preciso di Pandolfi da centrocampo che Sirigu riesce a deviare in volo. Nel finale ci provano con due bei tiri Simeone e poi Raspadori con due belle parate di Baronissi. Nella ripresa Ndombele sblocca il risultato al 13′ quando recupera una palla sulla trequarti, fa due passi verso l’area e poi tira una botta fortissima che batte il portiere stabiese. Un gran gol di potenza del centrocampista abbracciato subito da Simeone e Raspadori. Lo stadio esplode di gioia e si prepara a godersi il finale che Spalletti regala al futuro della città: al 75′ dentro nove della primavera e finale con due gol, il primo di Ambrosino, già bomber della nazionale U19, il secondo di Zerbin. L’entusiasmo c’è, le prime due vittorie in campionato anche, ora la trasferta a Firenze con Ndombele, Raspadori e Simeone pronti.

CRONACA