Turris, in arrivo Taugourdeau. Pronto un biennale

metropolisweb,  

Turris, in arrivo Taugourdeau. Pronto un biennale

Procedono spediti i lavori in Curva Vesuvio. L’opera è praticamente terminata con il reticolato d’acciaio ed altri accorgimenti che miglioreranno non solo l’estetica dell’impianto sportivo di Viale Ungheria ma soprattutto anche l’acustica del settore dedicato al tifo organizzato. Dopo aver pianificato l’arrivo di Boccia, la Turris si sta concentrando per ultimare l’operazione Anthony Taugourdeau. Il calciatore francese nella giornata di ieri ha trovato l’accordo per la rescissione contrattuale con il Vicenza. Adesso tocca ai corallini sistemare gli ultimi dettagli prima dell’annuncio ufficiale. L’intesa dovrebbe essere su base biennale. Il centrocampista è atteso nelle prossime ore nella città del corallo. In attesa di capire se nel weekend ci sarà il ritorno ufficiale di Stefano Esempio, la dirigenza sta valutando anche la possibilità di tesserare un esterno mancino in grado di rimpiazzare il lungodegente Varutti. In quella porzione di campo è stato utilizzato finora Invernizzi il quale però ha altre caratteristiche. La Turris sta valutando attentamente alcuni profili per dare a Canzi una pedina di pari valore a quello di Varutti. Sul tavolo ci sarebbero due nomi che al momento restano segreti ma sicuramente verranno fuori nei prossimi giorni. Primicile, insieme al suo team, sta lavorando sodo per garantire i rinforzi adeguati al suo allenatore che ha dovuto fare sempre di necessità virtù in tutte le uscite ufficiali di questa fase di preparazione al campionato di Lega Pro. La tifoseria attende con ansia notizie di nuovi arrivi. C’è voglia di vedere una Turris competitiva e sbarazzina come quella dell’ultima stagione. Il calciomercato non è però una scienza esatta. Se in serie A molti club hanno difficoltà ad operare in entrata, figuriamoci in terza serie dove le risorse economiche sono nettamente inferiori. Torre del Greco ha piena fiducia nell’operato del club ed attende fiduciosa altri nuovi acquisti. La pazienza si dice sia la virtù dei forti. La Turris si muove a fari spenti per regalare al suo popolo un’annata di tutto rispetto.

bruno galvan

CRONACA