La Viterbese sogna Leonetti: per la Turris è incedibile

metropolisweb,  

La Viterbese sogna Leonetti: per la Turris è incedibile

Che fine ha fatto Vito Leonetti? Il capocannoniere della scorsa stagione della Turris sta convivendo da alcune settimane con un problema all’inguine che non gli ha permesso di scendere in campo nelle recenti amichevoli estive. Canzi punta forte sull’attaccante pugliese che a Torre del Greco ha disputato la sua migliore stagione in carriera tra i professionisti. Nelle ultime ore è rimbalzata da Viterbo l’indiscrezione che la Viterbese sarebbe pronta a lanciare un assalto last-minute per Leonetti. Dal quartier generale corallino non arrivano aperture verso il club laziale. La società vede in Leonetti un calciatore imprescindibile e non ha alcuna intenzione di cederlo. Qualche mese fa ci sono stati interessamenti di squadre della caletterai spagnola oltre al Padova ma la Turris è stata intransigente sulle richieste economiche del cartellino. Nel calcio mai dire mai, ma ad oggi un addio di Leonetti sembra improbabile. Se da un lato non c’è volontà di aprire alcuna trattativa, dall’altro bisogna anche dire che la punta classe 1994 ha un contratto in scadenza il 30 giugno 2023 e di rinnovo per adesso non se ne è ancora parlato. Logico che il discorso verrà sicuramente affrontato alla chiusura del calciomercato. Da ieri Salvatore Boccia è un calciatore della Turris. Il difensore scuola Cagliari ha raggiunto la città del corallo nella tarda serata di mercoledì mentre la mattinata successiva ha fatto già visita a quello che sarà il suo nuovo stadio. Tra i più soddisfatti del suo arrivo c’è l’allenatore Massimiliano Canzi che ha voluto fortemente questo ragazzo promettente. Nell’idea tattica del tecnico, Boccia sarà il difensore centrale titolare con ai lati Frascatore e Manzi. Una scelta piuttosto coraggiosa dell’ex guida tecnica dell’Olbia che vede in Boccia l’elemento giusto, anche in termini di leadership, per guidare un reparto difensivo di una squadra che in quel ruolo ha quasi sempre optato per profili over. Sul fronte Stefano Esempio non si registrano accelerazioni. In questo weekend è in agenda un colloquio tra il jolly difensivo ed il direttore Rosario Primicile. Da parte di Esempio c’è la totale apertura al ritorno in maglia rosso corallo. La Turris tiene aperta questa possibilità anche perchè uno dalle caratteristiche di Esempio manca per completare il pacchetto arretrato in vista della prossima stagione.

Bruno Galvan

CRONACA