Castellammare. Finì in coma per un incidente a 15 giorni dalle nozze, Michele si sposa 3 anni dopo

Tiziano Valle,  

Castellammare. Finì in coma per un incidente a 15 giorni dalle nozze, Michele si sposa 3 anni dopo

Tre anni fa un drammatico incidente rischiò di costargli la vita. Ieri, dopo un lungo calvario, Michele Savastano si è unito in matrimonio con la sua amata Pina Di Nola. E’ una storia a lieto fine quella dei due giovani di Castellammare e Gragnano che hanno coronato un sogno d’amore che sembrava essersi infranto per sempre il 12 agosto 2019. Quella notte i due fidanzati stanno attraversando la strada a Vico Equense, quando una motocicletta che sfreccia a tutta velocità lungo la strada poco distante dall’ospedale li travolge. Ad avere la peggio è proprio Michele Savastano che riporta ferite in varie parti del corpo. Si teme il peggio, il giovane del rione Cmi – oggi trentenne – si risveglia solo dopo 27 giorni di coma. E da quel momento comincia una lunghissima riabilitazione che va avanti tuttora. Michele e Pina si sarebbero dovuti sposare proprio nel 2019, 15 giorni dopo quell’incidente. E a vincere alla fine è il loro amore. Dopo il ritorno a casa e la decisione di unirsi civilmente, il 4 settembre 2021 viene alla luce Raffaele, il loro primogenito. Un bambino che dona gioia e felicità ai due ragazzi di Castellammare e Gragnano, dopo tante sofferenze. E ieri, proprio in occasione del primo compleanno di Raffaele, Michele e Pina hanno voluto dirsi “sì”, davanti a Dio. «Abbiamo deciso di sposarci in chiesa perché dopo tante lotte, il Signore ci ha premiati e ci ha reso felici con l’arrivo di Raffaele», spiegano Michele e Pina che hanno voluto come testimoni di nozze i cognati Antonio e Mena e gli amici Sonia e Armando. Una festa speciale per due giovani che hanno lottato tanto per coronare il loro sogno d’amore.

CRONACA