Michele Imparato

Evacuo. «Juve Stabia-Turris, sarà gran derby»

Michele Imparato,  

Evacuo. «Juve Stabia-Turris, sarà gran derby»

Felice Evacuo ha iniziato la sua carriera nella Turris e l’ha chiusa alla Juve Stabia. Chi meglio di lui può provare a fare le carte al derby che si gioca domenica al Romeo Menti. Evacuo, bomber che ha segnato più gol di tutti in Serie C, oggi non gioca più a calcio ma nei suoi progetti futuri c’è: “l’intenzione di fare il direttore sportivo. Presto mi iscriverò al corso per l’abilitazione. Nel frattempo sto guardando tante partite, anche delle serie minori”. Evacuo, l’anno scorso alla Juve Stabia dove ha chiuso la sua carriera iniziato nel 2000 proprio con la Turris che giocava in C2 insieme alle Vespe. Evacuo, all’epoca poco più che diciottenne, era sceso in campo dieci volte segnando una rete ma alla fine di quella stagione era passato alla Lazio in serie A facendo l’esordio contro il Torino allo stadio Olimpico. Come giudica il mercato di Juve Stabia e Turris? “La Turris ha stravolto un po’ tutta la rosa dello scorso campionato puntando su profili più importanti e ha scelto un allenatore come Padalino che ha una sua idea di gioco precisa. La Juve Stabia invece ha dato più continuità confermando diversi giocatori e acquistando pedine congeniali al credo tattico di Colucci. Sia Padalino che Colucci sono allenatori che fanno giocare sempre bene le loro squadre perché prediligono un gioco con palla a terra e propositivo”. Da grande bomber qual è stato un giudizio su Pandolfi e Maniero. “La Turris ha preso un giocatore fuoriserie come Maniero. Attaccante che per caratteristiche si avvicina al mio modo di giocare. Anche la Juve Stabia si è mossa bene prendendo Pandolfi. Calciatore rapido e molto bravo ad attaccare la profondità. Se ha la possibilità di giocare un campionato intero senza problemi può sfondare. Alla Turris ha fatto bene poi è passato al Brescia dove ha avuto dei guai fisici che ne hanno frenato l’ascesa”. Dove possono arrivare Juve Stabia e Turris? “La Juve Stabia ha operato in modo intelligente. Anche gli ultimi rinnovi di Cinaglia e Altobelli sono arrivati sotto diktat di Colucci perché all’inizio del mercato sembravano fuori dal progetto e pronti a partire. La Turris, ripeto, ha fatto una scelta diversa ma tutte e due possono arrivare nei playoff. Per la Juve Stabia dipende anche dall’attaccante che arriverà”. Da ex di entrambe le squadre in questi derby ci sente più caricati o il contrario? “Per mia esperienza posso dire che i derby ti possono soltanto carica. Sono uno stimolo in più e partite del genere si caricano da sole”. Quali sono le candidate alla promozione secondo lei? “Sicuramente Catanzaro e Avellino che l’anno scorso ci sono andate vicino. Poi c’è il Crotone che è scesa dalla B e si è rinforzata. Un’outsider può essere il Pescara ma spero alla fine che possa essere proprio la Turris o la Juve Stabia”.

CRONACA