Un anello per la libertà, a Boscoreale un gioiello contro la violenza sulle donne

Pasquale Malvone,  

Un anello per la libertà, a Boscoreale un gioiello contro la violenza sulle donne

Un anello ideato e realizzato per celebrare l’amore e sostenere le battaglie del centro Antiviolenza sulle “Ti Ascolto”. Il prossimo 11 settembre, le volontarie del centro, in collaborazione con l’associazione “La Fenice Vulcanica”, promuoverà una serata di beneficenza, nel corso della quale sarà presentato l’ultimo nato della collezione “Spreadlove” di Gioiellitaly. Un anello in argento fortemente simbolico, le cui forme rappresentano «l’amore che non deve mai restare rinchiuso ma deve essere sprigionato e diffuso», così come ha spiegato l’ideatore PierLuigi Raiola. Il centro antiviolenza “Ti Ascolto” si occupa dal 2016 del sostegno alle donne vittime di violenza, con oltre 120 casi affrontati fino ad oggi. Le volontarie svolgono da sempre anche un’attività di denuncia e sensibilizzazione dell’opinione pubblica rispetto ad una problematica che, al pari di un virus di cui non si ha ancora il vaccino, si è propagata nelle pieghe della società, a tutti i livelli, mietendo sempre più vittime. Dal 2018 a oggi, sono stati affrontati oltre ottanta casi di maltrattamenti, molti dei quali consumati tra le mura domestiche. Più della metà delle vittime proviene da Boscoreale e Boscotrecase. Con orgoglio, la presidente Angela Losciale, sottolinea che «le volontarie pongono l’accento sulla necessità di creare una rete efficace a sostegno delle donne, messa in campo attraverso la promozione di una vera e propria rivoluzione culturale». Inaugurato a Boscotrecase da un paio d’anni nei locali di via Rio messi a disposizione dell’amministrazione comunale, il centro è diventato un punto di riferimento per tutto il comprensorio vesuviano. Un faro di speranza per tutte quelle donne che subiscono in silenzio violenze, fisiche e morali, di mariti o ex fidanzati. Il centro, oltre a trattare tematiche di contenimento della violenza e di tutela dei diritti, grazie alla sinergia con specialisti dei vari settori, è impegnata anche nella promozione di giornate dedicate alla prevenzione delle malattie neoplastiche, di incontri con gli adolescenti al fine della sensibilizzazione e della prevenzione contro violenza, e soprattutto con l’assistenza ed il supporto alle donne vittime di violenza. La location scelta per l’evento è l’elegante giardino del nuovo B&b “Le Pendici”, un’oasi di pace alle falde del Vesuvio. «E’ un gesto simbolico ma di grande significato – ha spiegato Losciale -. Un gesto di beneficenza che si traduce nella vendita del gioiello realizzato con questo preciso e nobile intento: parte del ricavato sarà devoluto al sostegno delle attività del centro. Non sarà tuttavia solo un momento di aiuto economico all’organizzazione – ha precisato -, ma anche l’occasione per un intenso e concreto coinvolgimento dei principali stakeholder territoriali, affinché ognuno si senta investito dalla responsabilità di arginare questa emergenza sociale». Madrina di eccezione dell’evento sarà l’irriverente attrice Maria Bolignano che, nei suoi monologhi, ha fatto trasparire una spiccata sensibilità verso le tematiche che coinvolgono le donne vittime di violenza.

CRONACA