Champions. Spalletti, a Glasgow dobbiamo comandare il match

metropolisweb,  

Champions. Spalletti, a Glasgow dobbiamo comandare il match

“Il match di domani vede la storia e il pubblico dei Rangers, che danno una botta a cui devi saper reagire. Ma conosco i miei e ho visto tanti segnali positivi sull’essere pronti a mettere in mostra le loro qualità con sicurezza”. Lo ha detto il tecnico del Napoli Luciano Spalletti alla vigilia del match con i Rangers Glasgow. Una sfida che arriva in Europa dopo il successo sul Liverpool, con il Napoli che a Glasgow ha bisogno di tenere cervello acceso e attenzione in quello che sembra un primo spareggio: dopo il 4-0 subito dall’Ajax, il Rangers ha bisogno di trovare i primi punti, mentre il Napoli pensa di scattare a sei punti e ipotecare il passaggio di turno. Due facce diverse che Spalletti conosce: “Mi aspetto una reazione superiore dei gicatori dei Rangers – ha detto – davanti al loro pubblico in Champions. Lo sappiamo e sappiamo che sempre bisogna farsi trovare pronti in stadio di storia del calcio. Siamo in un girone che va oltre il calcio con club storici dentro, in un evento che ami sempre giocare”. Match in chiaro in tv, tra la delusione di tanti tifosi che avevano comprato il biglietto aereo per Glasgow e perdono soldi, mentre il biglietto per lo stadio viene loro rimborsato. Tutti a tifare da Napoli, quindi, sapendo che Spalletti, squalificato in campionato per il match di domenica contro il Milan, potrà fare meno turn over previsto in questo periodo ogni tre giorni, in attacco, dove non sono partiti l’infortunato Osimhen e il febbricitante Lozano. Scelte obbligate quindi, con Simeone pronto a guidare l’attacco napoletano con alle spalle Zielinski nella sua zona offensiva del centrocampo e con Politano e Kvaratskhelia sulle fasce. “Se usiamo le loro armi la perdiamo – amminisce Spalletti che vuole mentalità dal suo Napoli – c’è un solo modo per modellare le vampate di una squadra così mentalmente forte. Bisogna tenere palla e far capire all’avversario che si fa quello che vogliamo noi”. Il tecnico dei Rangers Giovanni Van Bronckhorst sottolinea i passi avanti che vuole vedere domani: “non abbiamo giocato bene – dice – e sappiamo che dobbiamo migliorare, ma abbiamo giocato contro due grandi squadre e negli ultimi 12 anni non siamo mai stati a questo livello. Non è stato facile giocare contro l’Ajax ma ora abbiamo un’opportunità contro un’altra squadra di qualità e proveremo a vincere con i nostri tifosi. Il Napoli è capolista in Italia, è una squadra davvero di qualità. Kvaratskhelia è forte, rapido, dobbiamo concentrarci su di lui, è speciale”.

CRONACA