Andrea Ripa

Bando per gli staffisti a Terzigno, è scontro politico

Andrea Ripa,  

Bando per gli staffisti a Terzigno, è scontro politico

Nei giorni in cui entrano nel vivo le procedure per l’inserimento di tre professionisti in municipio come componenti dello staff a disposizione dei politici a guida del Comune – entro le dodici scadrà il termine per la presentazione delle istanze che poi verranno valutate dal sindaco Francesco Ranieri -, nelle stanze del municipio di via Gionti si innesca un nuovo braccio di ferro. Al centro dello scontro, destinato a infiammare uno dei prossimi consigli comunali, la decisione di realizzare un bando-lampo da parte dei vertici della squadra di governo locale: solo 5 giorni per la presentazione delle domande, condite da una scarsa «pubblicizzazione» delle procedure a dispetto dei tanti annunci in passato, anche tramite social network. A lanciare accuse nei confronti del Comune è Francesco Nappo, ex vicesindaco del primo mandato Ranieri e oggi seduto tra i banchi della minoranza. «Dopo i concorsi farsa che si sono svolti negli ultimi anni,  con commissioni posticce composte sempre dallo stesso super commissario,  ed oggetto di controllo da parte della Procura di Nola, è scandaloso l’avviso per l’assunzione di tre persone con incarichi di collaborazione presso l’ufficio del Sindaco ( Ufficio di Staff) pubblicato il giorno 9 con scadenza il giorno 14, cinque miseri giorni. Nemmeno il tempo di pubblicarlo che già scade. Pare evidente la volontà del Sindaco e della sua sgangherata maggioranza di nascondere l’avviso di assunzione. – il duro affondo del professionista terzignese che attacca l’amministrazone – Il sindaco ritiri questo avviso, visto che non si capisce l’utilità dei tre collaboratori o staffasti, a cosa servono e che devono fare e visto che ci costano per tre mesi fino a dicembre circa 20.000 euro».

CRONACA