Stasera Turris-Taranto. Padalino: “Non pensiamo più al derby”

metropolisweb,  

Stasera Turris-Taranto. Padalino: “Non pensiamo più al derby”

Padalino veste un po’ i panni del pompiere dopo la vittoria roboante nel derby di domenica scorsa. Il tecnico in conferenza stampa ha confermato come la squadra abbia dato segnali importanti di crescita ma al contempo ha sottolineato come la vittoria del Menti non debba essere un episodio isolato in termini di continuità di risultati: “Ho evidenziato certamente dei segnali di crescita. A Castellammare, dopo i primi dieci minuti, la squadra ha preso più consapevolezza mettendosi meglio in campo acquisendo il giusto equilibrio che voglio vedere anche nelle prossime partite. Siamo cresciuti anche sotto l’aspetto fisico perché devo dire che i ragazzi hanno tenuto fino alla fine. Volevamo dare una soddisfazione storica alla nostra gente – spiega Padalino – perché sapevamo quanto il derby fosse una gara a parte. Ritrovarci i tifosi ad aspettarci fuori allo stadio ha acceso ancora di più il nostro entusiasmo. Tuttavia non possiamo pensare di aver terminato il nostro percorso con i tre punti di domenica scorsa. Bisogna continuare la strada intrapresa”. Stasera potrebbero esserci delle novità di formazione visti i tanti impegni ravvicinati. La sensazione è che potrebbe riposare Francesco Di Nunzio. Al suo posto c’è la soluzione Frascatore con Boccia pronto a fare il braccetto di sinistra della difesa a tre: “Potrebbe esserci qualche cambio – ammette il tecnico corallino – Dovrò fare le valutazioni del caso e vedere se qualcuno ha degli acciacchi dopo una partita molto intensa come quella di Castellammare. Se avessi una conoscenza maggiore della rosa potrei anche decidere di dare spazio ad altre alternative. Come detto farò delle valutazioni, sicuramente non stravolgerò la squadra. Chi mancherà sicuramente è Ardizzone che sta facendo un percorso di recupero dall’infortunio subito nella prima giornata di campionato. Taugourdeau? Sarei soddisfatto se nelle prossime partite potessi vederlo già all’80% della condizione. La sua esperienza è a nostra disposizione, lui sa dove può arrivare”. Il Taranto è una vera e propria incognita con l’arrivo di Capuano praticamente 24 ore prima della sfida di questa sera al Liguori. L’allenatore torrese non si fida per niente della compagina pugliese: “Non abbiamo partite di riferimento del nuovo Taranto di Capuano anche se sappiamo quale è l’idea del suo allenatore. Chiaramente possiamo andarcene per un’idea, ma certezze tecnico-tattiche non ci sono. Mi aspetto un avversario con tanta voglia di riscatto e di reazione dopo il ribaltone adoperato dalla dirigenza. Vorranno sicuramente dare delle risposte al nuovo tecnico”.

CRONACA