Matematica, cucina e moda: ecco chi sono gli stabiesi che spopolano sui social

Michele De Feo,  

Matematica, cucina e moda: ecco chi sono gli stabiesi che spopolano sui social

Annachiara D’Auria, Giorgia Longobardi, Emanuele Cuomo e Luca Cioffi, sono quattro influencer stabiesi, quattro star del web, che grazie ai loro talenti differenti che vanno dalla cucina alla medicina, dalla matematica alla moda, sono riusciti a creare sulle loro pagine social delle vere e proprie community che contano centinaia di migliaia di seguaci. Il web è il palcoscenico della realtà quotidiana, è un grande teatro dove i vizi, pregi, difetti della vita quotidiana vengono estremizzati. Gli influencer presenti sui social sono gli attori, le star che molti ammirano, seguono e apprezzano, mentre chi commenta e segue rappresenta il pubblico che a volte sa essere perfido nel dimostrare il proprio disprezzo. L’essere eccellente rappresenta una minoranza: è fuori dal comune essere seguiti da decine di migliaia di utenti. Dietro la pubblicazione di contenuti a forte impatto social spesso c’è intuizione, intelligenza ma anche tanto studio e lavoro che una semplice foto o un video non fanno trasparire. Annachiara D’Auria, 23 anni, studentessa di ingegneria aerospaziale, sul suo profilo TikTok, offre un servizio di sostegno agli studenti impartendo ripetizioni di matematica e pubblicando tesine per gli studenti che preparano la maturità e l’esame di terza media: «Su Tik Tok ho un seguito di 70mila utenti, i miei video fanno milioni di visualizzazioni e centinaia di migliaia di mi piace e condivisioni. Aiuto i ragazzi in tutte le materie scientifiche, e dò spunti anche per le tesine. Molti giovani mi continuano a seguire anche dopo la fine del loro ciclo di studio e lo fanno con piacere. Questo perché, secondo il mio parere, hanno bisogno di esempi differenti da seguire. Essere chiamata influencer per me è un onore. Sento di aver dato una lettura differente all’utilità del social che è quella della diffusione della cultura, soprattutto sulla matematica. Una controtendenza al degrado che troviamo soprattutto su Tik Tok – conclude Annachiara – Ho ricevuto e ricevo molte critiche anche da professori che mi contestano di utilizzare contenuti molto brevi per argomenti complessi. Le mie vittorie sono il vedere centinaia di ragazzi che mi emulano facendo video dove mostrano i loro appunti di matematica». Il dottor Luca Cioffi, 32 anni, nutrizionista, ha ideato il metodo Sanu – su cui ha pubblicato anche un libro con il gruppo Mondadori-, ha un seguito tra Facebook, Instagram e TikTok di 300mila seguaci: «ll 2020 è stato un anno difficile, che ci ha visto chiusi in casa e lontani da affetti e impegni lavorativi. Essendo una persona iperattiva e volendo investire il mio tempo in modo utile, ho iniziato la mia avventura su TikTok. Sapevo che avrei trovato un pubblico giovane e questo è stato un bellissimo stimolo che mi ha spinto a trovare un modo alternativo, più veloce e divertente, per fare divulgazione. Una divulgazione di uno stile di vita salutare e sostenibile, attraverso video di semplice comprensione e a volte anche divertenti. Per non parlare del Metodo SANU, un approccio alimentare che abbatte tutti i falsi miti e che punta alla miglioria del nostro rapporto con il cibo, eliminando tutte le ansie e le paure che possiamo incontrare in un qualsiasi percorso alimentare. Ma anche molti video e dirette con altri professionisti, rispondendo alle domande dei tanti presenti – conclude dottor Cioffi- Lo scopo degli “odiatori” del web, è quello di scatenare una reazione. Rispondendo agli insulti online, daremmo inizio ad una inutile discussione, aumentando il senso di gratificazione dell’hater. L’interpretazione verso chi ci attacca gratuitamente dovrebbe procedere nella direzione della comprensione, seppur si tratti di comportamenti difficilmente giustificabili. Questo perché, soprattutto per quanto riguarda i profili con un enorme seguito, le risposte alle critiche ricevute dovrebbero essere d’esempio per i follower, al fine di disincentivare l’odio online». Giorgia Longobardi, 23 anni, è di Castellammare ma da qualche anno studia legge alla Cattolica di Milano: «Ho iniziato da giovanissima a fare la modella, a soli 16 anni fui invitata ad una sfilata per Elisabetta Franchi. Il mio profilo Instagram conta più di 30 mila seguaci. Sono seguita da un pubblico prettamente femminile e cerco di diffondere il mio stile di vita fondato sul duro lavoro e lo sport. Mi piace dare consigli su outfit, molte ragazze mi contattano dopo aver fatto shopping per un consiglio su come abbinare i capi che hanno acquistato. La moda è una passione ma il mio sogno è diventare un avvocato societario. Sono spesso vittima di haters. Penso che il loro comportamento sia dovuto ad una scarsa educazione. Il fenomeno va sconfitto nelle scuole». Emmanuele Cuomo, noto sui social come ManuFood, ha conquistato il web con le sue ricette, cercando di mantenere una linea tradizionale alla cucina partenopea: «Ho 230 mila seguaci su facebook, 112 mila su Instagram, quasi 100mila su TikTok e 44mila iscritti su Youtube. Dietro ogni contenuto che pubblico c’è studio, lavoro e impegno. La passione, l’amore per la cucina, la voglia di inseguire un sogno e soprattutto la costanza e la determinazione sono le vere chiavi dei miei risultati. Ho ancora voglia di crescere perché ho ancora tantissimo da imparare – conclude il virtual chef stabiese – L’odio sul web lo sconfiggo con l’amore. Li disarmo rispondendogli in maniera comprensiva: cerco di fargli capire che stanno sbagliando, li abbraccio forte e mi dispiace tanto per loro». ©riproduzione riservata

CRONACA