Andrea Ripa

Pompei, lo Stadio Bellucci torna ad essere il fiore all’occhiello

Andrea Ripa,  

Pompei, lo Stadio Bellucci torna ad essere il fiore all’occhiello

Buone notizie per gli impianti sportivi a Pompei. L’Amministrazione Lo Sapio ha portato a compimento i lavori dello stadio Bellucci con il montaggio degli spalti. Il campo sportivo ha una capienza di 500 spettatori: 400 nel settore “locali” e 100 in quello “ospiti”. La capienza dei tifosi è rispettosa delle previsioni del Decreto che prevede una serie di norme di sicurezza per la costruzione e l’esercizio degli impianti sportivi. Da qualche settimana il “Bellucci” è anche tornato ad essere la casa del Pompei, la squadra di casa che ha allestito un vero e proprio squadrone. Ed ora si aspetta che, sulla base dei successi della squadra di calcio, sempre più persone possano tornare a vedere le partite di calcio a Pompei. Lo stadio comunale, però, può anche essere fittato da privati per eventi sportivi. Chiedere di giocare una sola partita di calcio al “Bellucci” costerà 120 euro – il prezzo subirà un aumento del 20% per le gare serali – svolgere un singolo allenamento da 90 minuti costerà invece 75 euro. Queste le nuove tariffe approvate dalla giunta del sindaco Carmine Lo Sapio. In questo modo, l’amministrazione comunale ha rimodulato il precedente quanto inutile tariffario del 2019: prezzi e costi già approvati, infatti, tre anni fa, nonostante un’omologazione mai avvenuta del terreno con manto in erba sintetica. La vecchia delibera è in pratica finita nel calderone dei pasticci burocratici costati infine circa due milioni di euro per riaprire il campo sportivo di via Lepanto al pubblico, ai giovani e alle associazioni del territorio. L’amministrazione comunale, oltre ad approvare nuove tariffe “di utilizzo a domanda individuale”, aveva affidato a una società di Nocera Inferiore l’esecuzione del carotaggio sul manto erboso: un passaggio fondamentale per ottenere l’attesissima omologazione da parte del Coni al fine di ospitare al “Bellucci” un campionato di serie D oppure tornei del settore giovanile e scolastico. Il costo di gestione – finora solo presunto – sarà di circa 124 mila e cinquecento euro all’anno. La giunta del sindaco Lo Sapio coprirà il 67% delle spese di gestione tramite il pagamento di allenamenti singoli o delle partite che dovranno disputarsi presso l’impianto sportivo di Pompei. @riproduzione riservata

CRONACA