Andrea Ripa

Torre Annunziata, Confocommercio: «Inchiesta mercato, noi avevamo denunciato»

Andrea Ripa,  

Torre Annunziata, Confocommercio: «Inchiesta mercato, noi avevamo denunciato»

«Avevamo denunciato tutto, il mercato rappresenta da sempre il pomo della discordia ma nessuno ha davvero intenzione di intervenire». Lo dice Giuseppe Manto, il presidente di Confcommercio che aveva segnalato alle forze dell’ordine e alla Procura le anomalie. Sono accusati di aver «turbato la gara indetta dal Comune con promesse collusioni e altri mezzi fraudolenti». È quanto sostengono i magistrati che sulla vicenda della costituzione di un consorzio per concedere 12 stalli ai mercatari hanno le idee ben chiare. L’ex vicesindaco Luigi Ammendola, l’ex capo dell’Utc Nunzio Ariano, il rappresentante legale del consorzio Vecchio Mercato, creato ad hoc proprio dopo l’indizione del bando Raffaele Costanzo, il dirigente Luigi Gaglione e le due responsabili di quel procedimento Maria Rosaria Quartuccio Maria e Maria Rapacciuolo. Una inchiesta partita dopo la denuncia di irregolarità che era stata presentata da Giuseppe Manto il leader di Confcommercio che aveva sollevato il caso «Siamo sempre stati per la legalità  continueremo ancora – dice Manto – quello che ci rammarica è che nonostante le nostre battaglie, nonostante tutto quello che sta emergendo e nonostante i provvedimenti giudiziari non si fa nessun cambio di marcia, al contrario si continua sulla stessa linea». E’ amareggiato Manto che continua «Abbiamo per mesi alzato la voce e denunciato tutti gli abusi e le anomalie che erano evidenti ma sulle quali si continuava a procedere, ora finalmente ci sa ragione la magistratura ma speriamo che cambino anche le cose e non restino solo atti». Un bando per l’assegnazione in concessione per anni 12 di 12 posteggi per lo svolgimento del commercio sull’area pubblica antistante lo stadio “Giraud” sul quale sono stati messi in campo papocchi e irregolarità che ora sono emersi.

CRONACA