La Maricorderia di Castellammare produrrà i cordami per la Marina Militare Francese

Tiziano Valle,  

La Maricorderia di Castellammare produrrà i cordami per la Marina Militare Francese

La Maricorderia di Castellammare potrebbe produrre cordame e attrezzature per la Marina Militare francese. Una novità importante per lo stabilimento stabiese che da anni soffre la crisi di commesse e la drastica riduzione di personale, ma continua a cercare nuove opportunità sul mercato per provare a rilanciare il sito produttivo. Nei giorni scorsi lo stabilimento militare di produzione cordami di Castellammare di Stabia ha ospitato la visita della delegazione composta dai membri della Marina Militare Francese, in occasione della firma dei due accordi tecnici di cooperazione fra Italia e Francia. Il direttore dello stabilimento, capitano di vascello Alessandro Matrone, ha ricevuto il comandante logistico della Marina Militare Italiana, l’ammiraglio ispettore capo Giuseppe Abbamonte, e il suo corrispettivo della Marine Nationale, ingénieur général de l’armement Guillaume de Garidel-Thoron, direttore centrale del Servizio per il sostegno alla flotta militare francese. La delegazione francese ha espresso soddisfazione per la visita alla storica Corderia borbonica apprezzando le lavorazioni delle maestranze impegnate nella realizzazione di cavi e cordami. Nell’ambito delle  attività bilaterali di cooperazione fra Italia e Francia la Maricorderia di Castellammare potrà essere coinvolta nel supporto logistico alla flotta, fornendo attrezzature navali alla marina francese. Una svolta importante per lo stabilimento di epoca borbonica che è riuscito a resistere alla crisi e ora spera in un rilancio.

CRONACA