Torre Annunziata, ai domiciliari con droga e munizioni: denunciato

metropolisweb,  

Torre Annunziata, ai domiciliari con droga e munizioni: denunciato

Torre Annunziata. Alla vista degli agenti, pronti ad effettuare un controllo nell’abitazione presso la quale sta scontando i domiciliari, prova a disfarsi di due involucri contenenti droga. Uno stratagemma che non ha evitate all’uomo di sfuggire alla denuncia.

È accaduto a Torre Annunziata, dove i poliziotti del locale commissariato e i finanzieri del comando provinciale di Napoli, con il supporto del reparto prevenzione crimine Campania e delle unità cinofile antidroga della Guardia di Finanza, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio.

Durante un’ispezione in via Melito presso l’abitazione di un uomo sottoposto agli arresti domiciliari per reati inerenti il contrabbando di tabacchi lavorati esteri, alla vista degli agenti lo stesso ha lanciato dalla finestra un bilancino di precisione e due involucri contenenti canapa indiana.

I poliziotti, dopo aver recuperato il materiale, sono entrati nell’appartamento dove hanno sorpreso l’uomo, insieme al figlio, in possesso di tre cartucce di diverso calibro.

Per entrambi è scattata la denuncia per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e detenzione abusiva di munizioni. Nel corso dei controlli sono state identificate 156 persone, di cui 74 con precedenti di polizia, e controllati 57 veicoli.

In particolare, nel corso di una verifica in un’agenzia di scommesse di piazza Risorgimento, gli operatori hanno sorpreso una persona in possesso di un involucro con circa 2 grammi di hashish ed un’altra con una bustina con circa un grammo di canapa indiana. Sono perciò scattate le sanzionate amministrativamente per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale. Ancora, sono state controllate undici persone sottoposte agli arresti domiciliari.

Infine, gli operatori nel transitare in via Muzio Tuttavilla hanno rinvenuto un ciclomotore rubato lunedì scorso a Sorrento e l’hanno riconsegnato al proprietario.

CRONACA