Rapina una farmacia a Castellammare, il malvivente ha le ore contate

Tiziano Valle,  

Rapina una farmacia a Castellammare, il malvivente ha le ore contate

Ha fatto irruzione all’interno della farmacia Guacci, fingendo di nascondere un’arma in tasca. Sfruttando la paura dei clienti s’è diretto verso la cassa, prendendo parte dell’incasso. Poi s’è allontanato a piedi, facendo perdere le sue tracce. Questa la dinamica della rapina messa a segno ieri pomeriggio in via Nocera, in pieno centro a Castellammare. Sul caso stanno indagando gli agenti del commissariato di polizia stabiese, agli ordini del primo dirigente Amalia Sorrentino, che avrebbero già identificato il malvivente che ha messo a segno il colpo. Il delinquente ripreso anche dai circuiti di videosorveglianza interni ed esterni al locale, ha le ore contate. Gli investigatori sono riusciti a ricostruire quanto accaduto ieri in via Nocera. Sono le 13 quando il rapinatore entra all’interno della farmacia. Indossa una felpa nera con il cappuccio tirato su e una mascherina a coprire parte del volto. Il giovane si fa largo tra i clienti che sono ancora presenti all’interno della farmacia e punta direttamente alla cassa. Muovendo le mani all’interno della tasca della felpa sostiene di avere un’arma e intima al farmacista di aprirgli la cassa. All’interno dell’attività si vivono attimi di paura e qualche cliente riesce ad uscire, temendo che la situazione possa degenerare. Il rapinatore, nel frattempo, riesce a mettere le mani su parte dell’incasso. Infilati i soldi in tasca esce dalla farmacia tranquillo e camminando passa attraverso alcuni clienti che sono ancora all’esterno dell’attività. Poi, sempre a piedi, si dirige verso via Principe Amedeo e fa perdere le sue tracce. Una volante della polizia, allertata dalle vittime, impiega poco per raggiungere via Nocera. Gli agenti raccolgono le prime testimonianze e poi consultano le immagini della videosorveglianza. Dai filmati spunta fuori l’identikit del rapinatore, che adesso ha le ore contate.

CRONACA