Sassuolo-Salernitana senza storia, manita dei neroverdi

metropolisweb,  

Sassuolo-Salernitana senza storia, manita dei neroverdi

Gara a senso unico al Mapei con il Sassuolo che ha travolto una Salernitana stordita dalla vivacità dei giovani del Sassuolo. Laurientè è stato l’autore della rete che ha aperto il festival del gol, Pinamonti ha invece realizzato il rigore conquistato da Ceide e assegnato dall’arbitro Maria Sole Ferrieri Caputi. E poi nella ripresa i sigilli di Thorstvedt, Harroui e Antistè, tutti ragazzi che Dionisi sta facendo crescere con ottimi risultati. Al punto che oggi il Sassuolo ha gli stessi punti in classifica dell’Inter, prossima avversaria dei neroverdi sabato prossimo sempre al Mapei. La partenza sprint dei padroni di casa indirizza la gara su binari ben precisi. Al 12′ il vantaggio di Laurentiè che batte Sepe con un preciso rasoterra. Poco dopo ancora Sassuolo vicino al raddoppio con Thorstvedt, respinge il portiere ospite il quale deve poi ripetersi al 32′ quando Laurentiè parte palla al piede da centrocampo, si invola solitario verso la porta avversaria e trova la resistenza di Lovato. Sepe chiude la porta e limita il passivo. Per i campani solo un paio di incursioni di Dia che non provocano problemi. Prima dell’intervallo, Maggiore interviene su Ceide, per l’arbitro e il Var è rigore che Pinamonti trasforma. La squadra di Dionisi ribadisce il totale controllo anche nel secondo tempo. All’8′ il tris di Thorstvedt su assist di Alvarez. Gara praticamente chiusa anche perché la Salernitana non dà segnali di vita. Gli uomini della panchina Harroui e Antistè completano l’opera e per il Sassuolo è la conquista di un posto a ridosso del terno delle migliori.

CRONACA