Michele Imparato

Juve Stabia, Mignanelli uomo dai gol pesanti

Michele Imparato,  

Juve Stabia, Mignanelli uomo dai gol pesanti

Capitano partite bloccate in cui pur producendo azioni non riesci a segnare e finisci per accontentarti del pareggio. Una di queste è sembrata essere quella di sabato tra la Juve Stabia e il Picerno. Partita bloccata sullo 0-0 con la squadra di Colucci in pressione disperata alla ricerca del gol che non arriva. Di contro il Picerno che non fa nulla e che sta per riuscire nell’intento di uscire indenne dallo stadio Menti. Il tutto mentre a metà della ripresa arriva il jolly di Daniele Mignanelli. Un capolavoro di tecnica, istinto e bravura che con un missile manda il pallone direttamente all’incrocio dei pali dove il portiere del Picerno mai sarebbe arrivato. Il classico gol della domenica. Pardon, del sabato. Il terzino ex Avellino ha fatto saltare il classico banco regalando tre punti pesanti alla Juve Stabia dell’ex Colucci che è tornata alla vittoria dopo gli ultimi due turni in cui ha raccolto un pari con la Viterbese e la sconfitta a Crotone. Tornando a Mignanelli, si può dire che il terzino mancino è una delle note positive di questo inizio di stagione. Quello contro il Picerno è addirittura la seconda marcatura dopo le prime sette giornate. Il primo colpo da tre punti, infatti, Mignanelli l’ha segnato a Pontedera nella partita contro il Monterosi decisa dal suo gol nella ripresa. Altra partita in cui la Juve Stabia stava dominando, sbagliando un calcio di rigore con Pandolfi e rischiato di non raccogliere il massimo fino alla rete di Mignanelli. Il copione si è riscritto sabato al Romeo Menti contro il Picerno. In poche parole, l’ex Avellino ha fruttato sei punti pesanti alle Vespe di Colucci e vien da dire per fortuna che c’è Mignanelli visto che la Juve Stabia fa i conti con gli attaccanti dalle polveri bagnate. Una sorta di rivincita per il terzino Mignanelli messo alla porta frettolosamente dall’Avellino durante l’estate scorsa. Un calciatore che comunque in Lega Pro ha sempre giocato e anche in squadre di prima fascia. E’ stato bravo il direttore sportivo Di Bari a fiutare l’occasione mettendo poi a segno lo scambio con Ceccarelli. Mignanelli ci ha impiegato poco a ambientarsi a Castellammare, una città che vive a 360’ gradi con la compagna e i figli. Ma soprattutto ha impiegato pochissimo a essere già decisivo con la Juve Stabia e in un ruolo in cui nel passato ci sono stati tanti terzini che hanno fatto la storia delle Vespe. @riproduzione riservata

CRONACA