Castellammare. Una piazza di spaccio nel parcheggio della scuola dell’Annunziatella, la denuncia delle mamme

Michele De Feo,  

Castellammare. Una piazza di spaccio nel parcheggio della scuola dell’Annunziatella, la denuncia delle mamme

Lo si può nominare in tante maniere diverse: il parcheggio palude, il ritrovo delle baby gang del quartiere, la piazza di spaccio a cielo aperto, il frutto dell’abbandono dello Stato. Quello spazio doveva essere tutt’altro, nemmeno un parcheggio, ma un campetto di calcio e un centro di aggregazione con attività parrocchiali con punti di ritrovo e svago. Un progetto da 2 milioni di euro che aveva avuto l’ok in consiglio comunale nel 2010 per la realizzazione dell’opera dall’alto valore sociale, un oasi dove ragazzi e bambini dovevano trovare rifugio dai pericoli e dalle tentazioni della strada in un quartiere che ha le sue difficoltà, dovute alla presenza massiccia della camorra.  Dopo il 2010, il progetto si arenò a causa del dissesto del comune dichiarato dall’ex sindaco Nicola Cuomo. Era finito nel dimenticatoio insieme ad altri progetti mai conclusi, fino a gennaio dell’anno scorso quando fu concesso il via libera per la realizzazione dell’opera e la pubblicazione del bando. Ora il progetto è di nuovo bloccato, nonostante l’ex giunta Cimmino si sia aggiudicata per la realizzazione dell’opera i fondi dal Pnrr. Un buco temporale enorme, l’ennesima assenza dello Stato in un quartiere di periferia che ha favorito gli affari della criminalità organizzata. Una zona sensibile, già da tempo finita nei mirini dell’antimafia, essendo una frazione contesa tra i clan di Castellammare, vista la vicinanza con il Rione Savorito e Ponte Persica, i covi del clan Imparato e Cesarano, e per le decine di segnalazioni giunte ai carabinieri. Di giorno quello spazio, soprattutto dopo le piogge, per i numerosi fossi, diventa una palude, rendendo impossibile il passaggio delle mamme che accompagnano ogni mattina i propri figli a scuola costrette, anche con passeggini, a fare lo slalom tra le pozzanghere. Proprio dietro il parcheggio è situato il plesso del IV circolo dell’Annunziatella, asilo e scuola elementare del Rione. Di notte diventa una piazza di spaccio e il centro operativo delle baby gang del quartiere e di quelle del rione confinante di Ponte Persica. Gli stessi giovani teppisti che- stando a quello che raccontano i residenti- avrebbero vandalizzato più volte questa estate il plesso della Denza di Via Traversa Fondo D’Orto.

CRONACA