Castellammare. Turismo, le associazioni ci credono: un video-spot per promuovere la città

Michele De Feo,  

Castellammare. Turismo, le associazioni ci credono: un video-spot per promuovere la città

È un video caricato su You Tube uno dei primi mezzi per sponsorizzare le bellezze di Castellammare. È venuta all’Archeoclub di Castellammare l’idea di realizzare un video per dare una mossa alla promozione turistica stabiese. Presentato presso la sala conferenze della Banca Stabiese, in 2 giorni ha sfondato le 1.500 visualizzazioni su You Tube. Titolo del cortometraggio è “Castellammare, una storia da raccontare”, 5 minuti e 40 secondi è la durata che l’equipe che ha curato riprese e audio composta da Vito Ricchuti, Alessandro Muccio, Flavio Paragallo, ha scelto per esprimere al meglio il viaggio tra le bellezze architettoniche di Castellammare. Il tutto è stato sponsorizzato dalla Banca Stabiese. Al progetto, partito nel 2020, hanno partecipato l’Archeoclub Stabia, il comune di Castellammare, la Curia Arcivescovile di Sorrento e Castellammare, il Parco Archeologico di Pompei, l’ente del Parco dei Monti Lattari. «Ringrazio tutti gli amici che hanno collaborato – dice Massimo Santaniello, presidente dell’Archeoclub Stabia – Tengo a precisare che in questo progetto hanno voluto partecipare tutti, dal Comune di Castellammare al Parco Archeologico di Pompei, fino alla Curia Arcivescovile di Castellammare e Sorrento che ci ha permesso di effettuare le riprese all’interno della Cattedrale. Il progetto era partito nel 2020, quando era presente l’amministrazione Cimmino, poi di mezzo ci ha ostacolato il Covid che non ci ha permesso, viste le restrizioni, di effettuare le riprese in alcuni luoghi che erano inaccessibili. Abbiamo aspettato tanto per svolgere la presentazione in presenza, ci tenevamo moltissimo. Abbiamo scelto i social come primo mezzo di diffusione perché è l’unico più efficace per raggiungere persone in tutto il mondo, tutti potenziali turisti, ma non resterà solo li, presenteremo infatti il video anche a Paestum per un evento molto importante e ad ogni occasione possibile. Il video è destinato non solo ai possibili villeggianti ma anche ai residenti e a chi vive nei comuni limitrofi per accrescere la consapevolezza delle nostre bellezze. Il prossimo passo sarà quello di sponsorizzare i santieri del Faito e di Pimonte». Un cortometraggio che tramite riprese dal basso e dall’alto ha raccolto tutte le meraviglie della città. Un viaggio di 5 minuti che parte dallo Scoglio di Rovigliano, la leggendaria punta staccata dal Monte Faito da Ercole, passando per la cassarmonica, arrivando alla zona nord della città con occhio di riguardo alla Reggia di Quisisana e al Castello Mediavale. Non sono mancate le riprese sull’Acqua della Madonna, agli Scavi di Villa Arianna e Villa San Marco, e all’interno delle chiese di Castellammare.

CRONACA