Michele Imparato

Juve Stabia, ora serve più personalità dai senatori

Michele Imparato,  

Juve Stabia, ora serve più personalità dai senatori
foto ssjuvestabia.it

La Juve Stabia è attesa dalla gara difficilissima a Catanzaro contro la capolista. La squadra calabrese ha da subito messo le cose in chiaro candidandosi al ruolo di battistrada in questo campionato provando a cancellare le delusioni ai playoff degli ultimi anni. La società giallorossa ha operato chirurgicamente sul mercato inserendo pochi tasselli ma mirati per alzare ancor di più il livello. Dopo nove turni, il Catanzaro di Vivarini ha una media punti già invidiabile con otto vittorie e un pareggio e la bellezza di 29 gol segnati e 4 subiti. Se le premesse sono queste si può ipotizzare a un Catanzaro in lotta per la promozione diretta come lo sono state Juve Stabia, Ternana e Bari negli ultimi tre anni. Dal canto suo, invece, la Juve Stabia ha ancora un rendimento incostante e sta facendo fatica nella fase di realizzazione. Sotto questo aspetto l’acquisto di Santos, in gol col Foggia, potrebbe aiutare le Vespe anche se il vero problema della squadra di Colucci sono i pochi rifornimenti per gli attaccanti. La mancanza di elementi in grado di cambiare il passo, di dare, insomma, l’imprevedibilità negli ultimi metri. Anche Leonardo Colucci non ha potuto nascondere questi problemi dopo la partita pareggiata col Foggia. Sabato a Catanzaro servirà una partita al limite della perfezione per riuscire a bloccare la capolista che, al contrario delle Vespe, ha tante soluzioni per andare in gol con gente come Bombagi, Vandeputte, Biasci, Iemmello, Cianci. Colucci spera almeno di recuperare Silipo che ha dovuto saltare la partita col Foggia. Non è un mistero che l’ex Palermo è uno dei pochi elementi in rosa capace di dare vivacità in attacco. L’allenatore della Juve Stabia, inoltre, è chiamato a intervenire anche a centrocampo dove si avverte la mancanza di un giocatore capace di dettare i tempi. Sulla carta dovrebbe farlo Berardocco che dopo aver smaltito i problemi fisici potrebbe giocare dall’inizio al Ceravolo. Il Catanzaro con numeri alla mano non batte la Juve Stabia in casa da otto anni. L’ultima vittoria è stata quella del campionato di Lega Pro nell’anno 2014-2015. L’allora squadra allenata da Pancaro fu sconfitta 2-0 alla prima giornata. In questi ultimi precedenti, la Juve Stabia ha vinto tre volte al Ceravolo. Nel 2015 e 2016 per 2-1 (Ripa e Gomez i marcatori) e 2-0 Ripa e Sandomenico con Fontana in panchina. Nel 2018 l’ultimo successo per 3-0 con i gol di Allievi, Paponi e Mastalli nell’anno della promozione in B. Negli ultimi incroci in Lega Pro altrettanti pareggi. Il primo 2-2 coi gol di Orlando e Golfo e l’anno scorso l’1-1 con il primo gol nei professionisti di Della Pietra a rispondere alla rete dell’ex Bombagi.

CRONACA