Michele Imparato

Il Napoli fa cinque su cinque. Rangers battuto 3-0

Michele Imparato,  

Il Napoli fa cinque su cinque. Rangers battuto 3-0

Ancora una notte di esaltazione per il Napoli. Gli azzurri vincono sul Rangers 3-0 con la doppietta di Giovanni Simeone e la rete di Ostigard. Una partita che non ha mai messo in discussione lo strapotere degli uomini di Spalletti. Unico neo la vittoria del Liverpool ad Amsterdam, che nega la possibilità di blindare il primo posto. Poco male. L’ultima gara del girone sarà bellissima all’Anfield Road col Napoli che può giocare per due risultati su tre. L’inizio del Napoli è spaventoso. Dopo appena quindici minuti è già avanti 2-0 con la doppietta di uno scatenato Simeone. Il “cholito” fa 1-0 servito da un cross di Di Lorenzo. La rete mette subito in discesa la partita per la squadra di Spalletti che tempo 4′ è già 2-0. Stavolta il traversone viene dalla sinistra con Mario Rui dopo un’azione corale. Simeone attacca lo spazio centralmente e di testa infila dentro il 2-0. L’argentino esulta e questi due gol sono un messaggio per il ct Scaloni in vista del mondiale con Simeone, che dopo essere stato inserito nei 40, sogna di essere convocato dalla seleccion. Il Napoli gioca a memoria (e manco almeno sei titolari come Osimhen, Kvara, Anguissa, Zielinski) e sembra quasi un allenamento coi calciatori del Rangers terrorizzati perchè si vedono arrivare gli azzurri ovunque. Si gioca sempre con il Napoli nella metà campo scozzese e al 21′ Ndombele va vicino al 3-0 con il tiro che si stampa sulla traversa. Vedere giocare gli uomini di Spalletti è uno spettacolo. Tutti che corrono a pressare, persino Politano arrestra sulla linea dei difensori e va a ringhiare su uno-due-tre avversari costringendo la squadra scozzese a rintanarsi nelle retrovie dopo aver provato a portarsi in attacco. Ci prova anche Raspadori a timbrare il cartellino in più occasioni come nella parte finale su assist di Simeone ma il suo tentativo è bloccato dal portiere del Rangers. Si va all’intervallo col Napoli sul 2-0 e dai 40mila dello stadio Maradona arrivano applausi forti per una squadra che non smette di stupire. Nel secondo tempo il Napoli abbassa un po’ il ritmo ma non rischia quasi nulla anche perchè nelle poche volte che il Rangers si affaccia c’è un sontuoso Kim che chiude tutto e tutti. I calciatori di Spalletti non aggrediscono più come nel primo tempo ma gestiscono anche perchè hanno corso davvero tanto nella prima frazione. Al 63′ Mario Rui salva col corpo sulla conclusione ravvicinata di Morelos. A venti dal termine entrano Lozano e Gaetano per Politano e Elmas. Nel finale Mario Rui sfiora il 3-0 ma il gol arriva pochi secondi dopo con il colpo di testa di Ostigard su calcio d’angolo di Raspadori.

CRONACA