Camorra, le mani dei D’Alessandro sulla movida. Condannato Nino Spagnuolo

Redazione,  

Camorra, le mani dei D’Alessandro sulla movida. Condannato Nino Spagnuolo

E’ stato condanato a 8 anni e 4 mesi, Nino Spagnuolo detto «capastorta» esponente di spicco del clan D’Alessandro, egemone a Castellammare di Stabia. Secondo l’accusa Spagnuolo gestiva locali ed eventi tra Castellammare e Sorrento con i soldi del clan, inoltre, attraverso una società prestanome, venivano imposte le assunzioni dei buttafuori. Pena più severa per il complice della penisola sorrentina, il 45enne di Meta di Sorrento Massimo Terminiello, condannato a 11 anni

CRONACA