Castellammare. Travolto da un Suv in piazza Spartaco, infermiere rischia di perdere una gamba

Tiziano Valle,  

Castellammare. Travolto da un Suv in piazza Spartaco, infermiere rischia di perdere una gamba

Rischia di perdere la gamba destra l’infermiere del 118 che la settimana scorsa è stato travolto da un Suv in piazza Spartaco, a seguito di una lite. Il quarantenne, nella giornata di ieri, è stato sottoposto a un nuovo intervento chirurgico d’urgenza finalizzato a scongiurare l’amputazione dell’arto. Le condizioni della gamba sono critiche e potrebbe essere necessario un ennesimo intervento di ricostruzione della zona ossea, per provare a salvarla. Sono le gravi conseguenze di un episodio di violenza che si è verificato venerdì scorso in piazza Spartaco e ha portato alla denuncia di D.V., un trentanovenne carrozziere stabiese, per lesioni gravissime. L’uomo alla guida del Suv, a sua volta, ha denunciato l’infermiere del 118, sostenendo che avesse provato a speronarlo con una Smart prima di arrivare in piazza Spartaco. La vicenda è stata ricostruita dagli agenti di polizia municipale di Castellammare di Stabia che intervennero quella sera, subito dopo la segnalazione di un investimento. In realtà, i caschi bianchi ci misero poco per comprendere che sotto c’era dell’altro. Attraverso i filmati delle telecamere di videosorveglianza di un’attività commerciale, gli agenti notarono che l’infermiere del 118 si stava avvicinando a passo affrettato verso il Suv, quando al volante decise di ingranare la marcia, accelerare e travolgerlo. Lasciandolo poi gravemente ferito sull’asfalto. Una tesi investigativa poi confermata dagli ulteriori accertamenti condotti dagli agenti. Ad avere la peggio in quella violenta lite è stato l’infermiere del 118 che è già stato sottoposto a due interventi chirurgici finalizzati a evitare l’amputazione della gamba destra.

CRONACA