Turris, Ardizzone si gioca il futuro fino a dicembre

metropolisweb,  

Turris, Ardizzone si gioca il futuro fino a dicembre

Doveva essere una delle colonne portanti della Turris ed invece si ritrova ad aver giocato 90 minuti dall’inizio della stagione. Francesco Ardizzone finora non è stato il calciatore che dirigenza e tifosi corallini sognavano di aver preso. Questa prima parte di stagione è stata da incubo per l’ex centrocampista del Cesena. Alla prima giornata di campionato, quando la Turris ha sfidato in casa la Virtus Francavilla, Ardizzone uscì dal campo dopo appena 31 minuti per un problema ad un piede. Da quel momento in poi è sparito dai radar. Il suo infortunio sembrava essere di poco conto ed invece l’ha tenuto fuori per quasi due mesi. Contro l’Avellino in Coppa Italia c’è stato finalmente il suo ritorno in campo. Ha giocato da play nel 3-5-2 mostrando qualche buona giocata anche se la condizione fisica non è quella dei tempi migliori. Di Michele vuole recuperarlo, lo reputa una pedina di spessore per la zona nevralgica del campo ma chiaramente non può garantirgli un posto da titolare. Nel prossimo mese e mezzo Ardizzone si giocherà un bel pezzo di Turris. Nel caso in cui, a Torre del Greco nessuno se lo augura è bene specificarlo, non dovesse dimostrare il pieno valore ed una condizione fisica accettabile che possa renderlo utile alla squadra, non è da escludere un divorzio nella sessione di calciomercato invernale. D’altronde parliamo di un giocatore che ha uno degli ingaggi più alti della rosa allenata da David Di Michele. Un punto della situazione verrà dunque fatto in prossimità di dicembre quando si capirà se realmente il centrocampista sarà stato utile oppure no. Ardizzone ha il futuro nelle sue mani, c’è fiducia ma il tempo delle parole è scaduto. Chi invece sta in parte raddrizzando una prima parte di campionato deludente è Tauogourdeau. Il francese, tra Cerignola e Avellino, ha dato segnali incoraggianti di ripresa. Sventagliate precise e quale gioco di prestigio nello stretto sono senza dubbio la cartina tornasole di un calciatore arrivato a Torre del Greco arrugginito dal punto di vista atletico. Adesso sta iniziando ad acquisire una discreta tenuta atletica.

Bruno Galvan

CRONACA