Massacro al luna park di Torre del Greco: slitta il verdetto per i due baby-killer di Torre Annunziata

metropolisweb,  
Il giudice è incompatibile: il processo rinviato a metà dicembre. Alla sbarra due quindicenni legati a esponenti di spicco del clan Cavalieri-Gallo

Massacro al luna park di Torre del Greco: slitta il verdetto per i due baby-killer di Torre Annunziata
La vittima, Giovanni Guarino

Torre del Greco. Si apre con un nulla di fatto il processo a carico dei due baby killer di Torre Annunziata accusati del massacro di Giovanni Guarino, il diciannovenne ucciso a coltellate all’ingresso del luna park allestito a Leopardi in occasione delle ultime festività pasquali.

L’udienza in programma al tribunale dei minorenni di Napoli è durata meno di dieci minuti, il tempo di rilevare l’incompatibilità del gip Angela Draetta – entrata nelle fasi delle indagini preliminari con la firma di un decreto per le intercettazioni a carico degli indagati – e aggiornare il procedimento a metà dicembre.

Quando i due baby-assassini – legati da vincoli di parentela a esponenti di spicco del clan Cavalieri-Gallo – compariranno davanti al gup Umberto Lucarelli per rispondere di omicidio volontario e lesioni aggravate.

@riproduzione riservata

CRONACA