Torre del Greco, la maledizione della villa comunale: alberi a rischio, parco chiuso 7 giorni

metropolisweb,  

Torre del Greco, la maledizione della villa comunale: alberi a rischio, parco chiuso 7 giorni

Torre del Greco. Non c’è pace per la villa comunale intitolata a Vincenzo Ciaravolo. A due mesi dall’improvviso crollo di un albero al centro di un’aiuola – fortunatamente avvenuto a pochi minuti dall’orario di apertura, quando il parco pubblico era praticamente deserto – e successiva chiusura del polmone verde di corso Vittorio Emanuele, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Palomba corre ai ripari per scongiurare ulteriori pericoli per la pubblica e privata incolumità.

Sulla scorta degli accertamenti effettuati dal competente ufficio parchi e giardini, il capo della carovana del buongoverno di palazzo Baronale ha firmato un’ordinanza urgente per provvedere alla potatura degli alberi a rischio crollo e alla rimozione di tutti i pericoli presenti in villa comunale. «Vista la necessità di provvedere alla potatura e al rinnovo delle alberature presenti nella villa comunale Vincenzo Ciaravolo nonché all’abbattimento di alberature pericolose, frantumazione di ceppaie e piantumazione di nuove alberature – si legge nel provvedimento firmato da Giovanni Palomba – si ordina l’esecuzione degli interventi a partire da mercoledì 9 novembre fino a martedì 15 novembre».

Gli interventi di messa in sicurezza saranno affidati alla ditta «Garden» incaricata di apporre sul posto la necessaria segnaletica al servizio del cantiere e interdire l’area interessata dai lavori. Conseguentemente, il sindaco ha ordinato la chiusura della villa comunale dalle 7 di mercoledì 9 novembre alle 17 di martedì 15 novembre, con interdizione degli ingressi posti lungo corso Vittorio Emanuele.

Resterà aperto, invece, il cancello del viale interno per favorire l’accesso a scuola degli studenti dell’istituto nautico Cristoforo Colombo e il «regolare» funzionamento delle giostrine gestite da un imprenditore privato. Per una settima a ridosso di alberi potenzialmente a rischio crollo.

@riproduzione riservata

CRONACA