Ambulante ferito alle mani a Torre Annunziata, la procura apre un’inchiesta

Giovanna Salvati,  

Ambulante ferito alle mani a Torre Annunziata, la procura apre un’inchiesta

Doveva essere una normale mattinata di lavoro. Una giornata come le altre ma la sua è finita al pronto soccorso dell’ospedale di Castellammare di Stabia. E’ la storia che vede protagonista un ambulante di 60 anni che ieri mattina è rimasto ferito durante il lavoro. L’uomo era arrivato a bordo di un furgoncino. All’interno materiale di biancheria e tessile, la merce che lui, assieme ad un altro collaboratore vendeva durante le fiere settimanali. Ieri era la volta di fare tappa a Torre Annunziata. Il mercato settimanale del venerdì è peraltro uno dei più frequentati anche nell’hinterland vesuviano. L’uomo era arrivato con il suo furgone intorno alle sette e aveva cominciato, dopo essersi posizionato sullo stallo, a scaricare la merce. Per cause ancora da chiarire, il portellone automatico del mezzo si è staccato e gli ha bloccato, schiacciandole, le mani. Le urla disperate dell’uomo e la corsa dei suoi colleghi per cercare di aiutarlo. Poi il trasferimento al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia dove è stato ricoverato d’urgenza. Le mani sono state completamente schiacciate. Sarà sottoposto nelle prossime ore ad un intervento delicato per cercare di evitare che la situazione peggiori. Nel frattempo sul posto dell’incidente sono intervenuti i carabinieri e gli agenti della polizia municipale. Il furgone è stato sottoposto a sequestro per cercare di capire come sia stato possibile, anche perchè si tratta di un incidente sul lavoro e la Procura, seppur come atto dovuto, ha aperto una inchiesta affidando ai militari gli accertamenti sul caso. Ci sarà ora da capire se quello stallo era autorizzato, se  l’uomo lavorava per terzi o autonomamente. Insomma una serie di verifiche che sono attualmente in atto e comunque previsto dal momento che sul posto sono intervenute le forze dell’ordine. Nel frattempo si riaccendono i riflettori anche sulla gestione dell’area mercatale  e in particolare quella giornaliera. Ogni giorno infatti, nonostante le denunce e le segnalazioni, si svolge la fiera ambulante che però non sarebbe mai stata autorizzata. Una questione che già i commissari prefettizi avevano promesso di intervenire, ma per ora nessun intervento. L’incidente di ieri mattina potrebbe così fare da apripista per regolarizzare in primis gli ambulanti abusivi e poi quelli che non hanno alcuni titolo o che occupano maggiori spazi più del dovuto. Una situazione ed una gestione che da sempre per il mercato ha fatto acqua da tutte le parti. Qualche anno fa la questione fu affrontata anche dal Comune ma finita poi al centro di una inchiesta da parte della Procura che comportò anche una serie di avvisi di garanzia. Insomma una vicenda delicata, che seppur va precisato che la fiera del venerdì è autorizzata ma merita spazi adeguati e non dove attualmente viene svolta per problemi di sicurezza, su fronte opposto solleva anche il caso della fiera giornaliera di via Tagliamonte.

CRONACA