Uno spirometro per ricordare Roberto

metropolisweb,  

Uno spirometro per ricordare Roberto

Un dolore profondo convertito nel desiderio di regalare a chi soffre un’occasione in più per continuare a vivere. L’associazione “RF78-PerSempreRoby” ha deciso di donare uno spirometro di ultima generazione all’istituto nazionale tumori “Fondazione Pascale” di Napoli. Un gesto di profonda umanità e solidarietà che si è concretizzato grazie al ricavato delle numerose iniziative di beneficenza messe in campo dall’associazione, creata un anno e mezzo fa per onorare la memoria di Roberto Fiorentino, morto il 2 gennaio 2021 a soli 42 anni dopo una lunga battaglia contro il male che lo aveva colpito. La sua scomparsa aveva lasciato sgomente le comunità di Sorrento e Sant’Agnello, che si sono strette intorno ai genitori Guglielmo e Teresa, alla sorella Daniela e alla fidanzata Emidia. Ma proprio quell’impeto di commozione aveva innescato il desiderio della famiglia di dare vita all’associazione, costituita ad aprile dello scorso anno a Sorrento per portare avanti iniziative benefiche nel ricordo di Roberto e dare impulso anche alla ricerca e alla battaglia quotidiana del personale medico contro il cancro. Un’iniziativa portata avanti dai genitori del 42enne, dallo zio Michele Di Bartolomeo e dalla fidanzata Emidia Cacace, con la prima riunione che ha avuto luogo all’interno del Circolo dei Forestieri, a cui hanno fatto seguito svariati eventi a sfondo culturale, ludico e sociale per consentire la raccolta fondi a scopo benefico. «La donazione, nata da una felice intuizione dei genitori del giovane Roberto – affermano i promotori dell’associazione – si è concretizzata grazie alla generosità e alla sensibilità di tutti coloro che hanno preso parte alle iniziative sociali, musicali, culturali e aggregative che nei mesi scorsi abbiamo promosso». Lo spirometro è uno strumento utilizzato per misurare i volumi polmonari, composto di un sensore collegato ad un boccaglio ed una parte che misura i movimenti di aria, provocati dal paziente che inspira ed espira attraverso il sensore in un periodo di tempo specificato. L’istituto tumori Pascale ha formalmente accettato la donazione con la delibera dello scorso 3 novembre, potendo pertanto usufruire di uno strumento di ultima generazione, acquistato e consegnato nei giorni scorsi ai vertici del reparto di oncologia medica toraco-polmonare da parte di una delegazione, visibilmente commossa, dell’associazione benefica. «Abbiamo deciso di donare lo spirometro al Pascale, perché rappresenta un polo sanitario di eccellenza ed anche un importante punto di riferimento di tanti degenti della costiera sorrentina», proseguono i rappresentanti dell’associazione “RF78 – PerSempreRoby”, che intanto preannunciano «nuove iniziative che andranno avanti nei prossimi giorni, con un appuntamento artistico e musicale in prossimità del Natale».

CRONACA