Alberto Dortucci

Caro energia, salasso al Comune di Torre del Greco: 150.000 euro per pagare le bollette della luce

Alberto Dortucci,  

Caro energia, salasso al Comune di Torre del Greco: 150.000 euro per pagare le bollette della luce

Torre del Greco. Gli effetti del caro energia costano un tesoretto alle casse del Comune. Con l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Palomba costretta a una manovre-record per non lasciare al buio le sede istituzionali dell’ente di palazzo Baronale.

Ci sono anche i 151.000 euro e spiccioli di incremento della spesa per la fornitura di energia elettrica nell’ultima variazione di bilancio approvata dall’esecutivo cittadino: un vero e proprio salasso per lasciare le luci accese fino al prossimo 31 dicembre.

La richiesta – firmata dal dirigente ai servizi tecnologici Andrea Formisano e dall’assessore al ramo Giuseppe Speranza – nasce dall’incremento delle spese per la fornitura dell’energia elettrica registrato a partire dall’inizio del conflitto tra Russia e Ucraina: le bollette negli ultimi sei mesi sarebbero schizzate alle stelle – rispetto alle previsioni di inizio anno – lasciando vuote le casse per la copertura degli ultimi due mesi.

In particolare – secondo le stime messe nero su bianco nella richiesta di variazione di bilancio – a «pesare» sui conti del Comune sono i circa 50.000 euro necessari per coprire i costi della forza motrice.

Ma non solo. Per evitare di lasciare al buio il complesso La Salle serviranno ulteriori 31.000 euro e spiccioli. Stessa somma per l’ufficio anagrafe, rimasto senza dipendenti ma ogni giorno «illuminato» come ai vecchi tempi con buona pace della crisi e del caro bollette.

Ulteriori 20.000 euro saranno necessari per coprire le spese di energia elettrica per il comando di polizia municipale di largo Costantinopoli, mentre il complesso dell’ex Santissima Trinità – praticamente «regalato» all’Asl Napoli 3 Sud dal 2020 per la somministrazione dei vaccini – serviranno ulteriori 10.000 euro, la stessa cifra necessaria a garantire l’illuminazione dei vari parchi e giardini presenti sul territorio. In tutto, circa 150.000 euro per chiudere il 2022 senza andare in… bolletta.

@riproduzione riservata

CRONACA