Marina di Stabia ospita la terza edizione de il “pescatore”

metropolisweb,  

Marina di Stabia ospita la terza edizione de il “pescatore”

52 tra appassionati e pescatori professionisti hanno partecipato alla terza edizione de “il pescatore”, gara di pesca bolognese e inglese. È novembre, uno dei mesi più floridi per gli appassionati di pesca dal molo. Le belle giornate di sole e la voglia di ritornare a vivere e a riprendere tutte le buone abitudini nel primo anno dove la pandemia si è sentita di meno, sono stati gli elementi giusti per il successo della terza edizione della gara di pesca organizzata dai fratelli Milano, imprenditori e titolari di 2 negozi di pesca a Sorrento e Castellammare. Si è svolta domenica al porto turistico di Marina di Stabia la gara di pesca a cui hanno preso parte 52 concorrenti che dalle nove di domenica mattina fino alle 13 si sono sfidati per chi alla fine delle 4 ore tirasse su con la propria canna da pesca il pescato più pesante. Ad essere considerate prede valide sono stati tutti i tipi di pesci vivi o morti nel rispetto delle misure minime di legge (fatta eccezione di molluschi, crostacei, sarde, acciughe e razze). Ad organizzare la manifestazione sono stati Mauro Milano e suo fratello Sergio, titolari di due negozi di pesca a Castellammare e Piano di Sorrento: “siamo contenti che anche quest’anno siamo riusciti ad organizzare questa manifestazione ”- dicono i fratelli Milano-“Quest’anno 52 appassionati si sono sfidati lealmente divertendosi e facendo trasparire la loro passione per questo sport fatto di tanta pazienza, concentrazione, tecnica ed esperienza. Ringraziamo il Presidente La Mura e il Dott. Cesare Ziino per la loro sempre disponibilità e gentilezza e per averci permesso di divertirci questa mattina. Teniamo a precisare che la gara si è svolta nella massima tutela della legge e dell’ambiente. Inoltre il pescato è stato fatto con il sistema di catch an release, che ha permesso a tutte le catture di essere rilasciate nel rispetto del mare e dell’ambiente.” A prendere parte alla competizione sono stati 52 concorrenti che armati di canne da pesca, esche e pasture, per 4 ore si sono sfidati a chi riuscisse a tirare su in questo lasso di tempo il pescato più pesante. In palio, un premio bramato da qualsiasi appassionato, Canna tubertini r18 medium 7 metri anellata Fuji, che sui portali internet e sui listini prezzo, supera i 500 euro. Ad aggiudicarsela alla fine di una gara molto tirata è stato Ivan Florio, con la bellezza di 2 chili e 780 grammi di pescato. Sugli altri 2 gradini del podio si sono seduti al secondo posto Ferdinando di Matteo, con 2 kili e 600 di pescato e Ludovico Serra al terzo, con 2 kili e 465 grammi.

Tiziano Valle

CRONACA