Eccellenze enogastronomiche in mostra a Terzigno: al via il premio Ter Ignis

metropolisweb,  

Eccellenze enogastronomiche in mostra a Terzigno: al via il premio Ter Ignis

Terzigno si prepara a vivere un fine settimana all’insegna dei saperi e dei sapori. In programma venerdì 18  e sabato 19 novembre la seconda edizione di ‘diVIN SAPERE – Premio TER-IGNIS’ organizzata dal Comune di Terzigno. Sarà una due giorni animata da riflessioni, show cooking ed esibizioni artistiche, che coinvolgerà intensamente anche il mondo della scuola. L’evento, alla sua seconda edizione, si caratterizza per la consegna dei Premi “Ter-Ignis” alle personalità che hanno testimoniato vicinanza alla città . “E’ un orgoglio per me, figlia di questa terra, veicolare in un evento così importante le realtà agricole del territorio e premiare le personalità vicine alla Città” , la consigliera Concetta Ambrosio ideatrice dell’iniziativa e del Premio Ter.ignis.“Coniugare i doni preziosi della nostra terra, elaborando  un cooking lab con i Dirigenti dell’Alberghieri di Terzigno prof. Cozzolino   e Ottaviano Prof. Falco, coinvolgendo le scuole del territorio e l’azienda L’ Oro del Vesuvio di Francesco Ambrosio è un progetto ambizioso e in cui crediamo per promuovere le politiche agricole,” l’assessore alle politiche agricole Sabrina Castaldo. Nella mattinata di domani (alle ore 10.00), presso la Sala Consiliare del Comune di Terzigno si svolgerà l’incontro sul tema ‘I doni della nostra terra – Elisir di lunga vita’. Ad aprire saranno gli incontri istituzionali di:  Francesco Ranieri (sindaco di Terzigno), Sabrina Castaldo (assessore alle Politiche agricole del Comune di Terzigno), Concetta Ambrosio (consigliere comunale di Terzigno), Presenzierà  Francesco Iovino, (consigliere regionale e  presidente dell’Osservatorio Agro Green della Regione Campania) sul tema ‘Borghi didattici – turistici Agro Green della Regione Campania’, dichiaratosi “entusiasta dell’iniziativa; Rosario Cozzolino (dirigente dell’Istituto Scolastico Striano – Terzigno), Vincenzo Falco (dirigente dell’Istituto  Statale di Istruzione Superiore ‘Luigi de’ Medici’ di Ottaviano) e Donatella Dato (dirigente dell’Istituto Comprensivo Statale ‘Giuseppe Giusti’ di Terzigno). Ai saluti seguiranno gli interventi di: Tufano Raffaela (docente di Scienze degli alimenti) e Simona Bencivenga (docente di Scienza e cultura dell’alimentazione) che parleranno di ‘Dieta mediterranea elisir di lunga vita – Caratteristiche e benefici dei prodotti agricoli locali’; Francesco Ambrosio (titolare dell’azienda agricola ‘L’oro del Vesuvio’) a cui toccherà relazionare su ‘Tipicità dei prodotti agricoli locali e nuove opportunità lavorative nel settore agro-alimentare e turismo eno-gastronomico’. A valorizzare l’evento anche la partecipazione dello chef stellato campano Lorenzo Cuomo, che testimonierà la sua esperienza professionale di successo  nell’ambito culinario quale monito per i giovani. L’incontro sarà moderato dal giornalista Pasquale Carlo. Per sabato 19 l’appuntamento è fissato (alle ore 19.00) presso la sede del Museo Archeologico Territoriale di Terzigno (Corso Luigi Einaudi) per la consegna del Premio TER-IGNIS’ (i premi sono stati realizzati da ‘Lirposa Pietre’ di Luigi Auricchio. Nell’ambito della cerimonia, gli studenti degli Istituti alberghieri di Striano-Terzigno e ‘de’ Medici’ di Ottaviano daranno vita ad uno show cooking e gara di cucina. La serata sarà allietata dall’esibizione musicale degli alunni della scuola media ‘Giuseppe Giusti’, diretti dal maestro Giuseppe Mendale. A seguire l’esibizione musicale di ‘Elemiah&Steelman – Acoustic Duo’. Il tutto sarà arricchito dalla degustazione dei prodotti tipici e dei vini dell’azienda ‘L’oro del Vesuvio’.  «L’obiettivo della manifestazione – spiega  la consigliera comunale Concetta Ambrosio  – è quello di far conoscere il ricco paniere enogastronomico di Terzigno. La nostra dispensa deve la sua ricchezza all’incredibile patrimonio di biodiversità custodito dal Vesuvio che, oltre ad essere il vulcano più famoso al mondo, è uno scrigno che conta oltre 600 specie vegetali. Parliamo di prodotti che costituiscono la base della Dieta Mediterranea, che non è una semplice tabella alimentare, ma un vero e proprio stile di vita. Parliamo di un regime alimentare non solo salutare, ma anche sostenibile, che produce effetti positivi in ambito ambientale ed economico”.   Conclude il Sindaco Ranieri “Partendo da questa dieta etica, richiamando l’attenzione su questa risorsa riconosciuta dall’Unesco come Patrimonio mondiale dell’Umanità, vogliamo esaltare le tipicità delle nostre produzioni. Il paniere enogastronomico di Terzigno è  patrimonio di tutti, che va valorizzato anche perché  rappresenta l’identità del nostro territorio e da qui il Premio Ter-ignis, per celebrare le personalità che si sono distinte nelle arti e professioni,testimoniando la loro vicinanza alla città».

CRONACA