Portici, i Mercatini di Natale al Museo ferroviario di Pietrarsa

metropolisweb,  

Portici, i Mercatini di Natale al Museo ferroviario di Pietrarsa

Portici. Dal 3 dicembre all’8 gennaio 2023 il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa ospiterà i Mercatini di Natale Napoli-Portici, “nove e tre quarti, special edition”. L’evento, patrocinato dal Comune di Portici, è realizzato in collaborazione con la Fondazione FS Italiane, mentre l’organizzazione è affidata alla E20 di Gianmauro Sannino e Simone Canzano.

Il tema della quarta edizione è dedicato alla magia declinata in tutte le sue forme ed espressioni, tra incantesimi, gare di Quidditch e percorsi itineranti sospesi tra sogno e realtà.

Non mancherà – annunciano gli organizzatori – la casa di Babbo di Natale e la “Littorina postale” per scrivere e inviare la letterina dei desideri. Si comincia con la notte bianca sabato 3 dicembre mentre il taglio ufficiale del nastro è atteso per domenica 4 dicembre a partire dalle ore 10:00 con la tradizionale parata degli Archibugieri Trombonieri Senatore, che sfileranno per le strade di Portici per poi fare capolino tra i padiglioni che custodiscono la storia della ferrovia italiana, laddove tutto ebbe inizio.

Le caratteristiche casette di legno ospiteranno i maestri artigiani per proporre ai visitatori prodotti unici e di qualità. Nell’area food l’eccellenza enogastronomica campana, nei propositi degli organizzatori, incontra il gusto con la presenza dei principali produttori.

«Quello dei Mercatini di Natale è un appuntamento che proponiamo ormai ogni anno, registrando sempre risultati lusinghieri in termini di presenze e gradimento – spiega il direttore del Museo, Oreste Orvitti -. Il successo è testimoniato dagli oltre 80mila visitatori che nelle passate occasioni hanno mostrato di apprezzare molto l’iniziativa. Per questa edizione – ha aggiunto – puntiamo a incrementarne il numero grazie alla partecipazione di una nutrita schiera di artigiani che saranno presenti con i loro prodotti».

Proprio nel luogo in cui il genio dei lavoratori del ferro trovò massima espressione nella costruzione di locomotive a vapore, il Museo Ferroviario di Pietrarsa accoglie ora eccellenze e bellezze artigianali del territorio. «Anche perché tra le mission di Fondazione FS Italiane, di cui questo Museo è elemento rappresentativo di spicco – prosegue Orvitti -, c’è anche il compito di far conoscere e amare la storia del treno e delle ferrovie italiane, indissolubilmente legate allo sviluppo del Paese che fanno di Pietrarsa meta irrinunciabile nel panorama museale nazionale e internazionale».

La partecipazione ai Mercatini di Natale di Napoli, dunque, è anche l’occasione per scoprire il patrimonio storico-culturale del museo e dove è nata la storia delle ferrovie italiane. L’intera area museale, che si estende su una superficie di circa 36.000 metri quadrati, è composta da sette padiglioni ottocenteschi affacciati sul Golfo di Napoli, e al cui interno è custodita una collezione unica: 55 mezzi tra locomotive a vapore, carrozze e “Littorine”, cimeli ferroviari, modellini di treni e il grande plastico “Trecentotreni”. www.mercatinidinatalenapoli.it è il sito ufficiale dell’evento.

CRONACA