Castellammare. Alberi a rischio crollo, gli esperti lanciano un allarme

Michele De Feo,  

Castellammare. Alberi a rischio crollo, gli esperti lanciano un allarme

Quattro alberi caduti solo al viale Europa, uno in via Passeggiata Archeologica dove si è sfiorata la tragedia. Perché un grosso albero è precipitato sulla strada a pochi metri da un autovettura in movimento. Danni provocati dal ciclone Poppea che si è abbattuto sulla città nella giornata di martedì, ma anche – secondo gli esperti – da una mancata attenzione a quelle che sono le condizioni del verde in città. «Questo È un problema di sicurezza per tutti i cittadini», avverte Carmine Sinfarosa, presidente di Pro Natura di Castellammare di Stabia e della regione Campania. Diverse le problematiche riscontrate dai volontari che si occupano della tutela del verde. «Occorrono lavori di potatura, manutenzione e cura del verde più approfonditi in tutta la città. Gli alberi, soprattutto quelli sui marciapiedi, hanno un radicamento superficiale e perciò occorre che il fogliame troppo folto e i rami vengano potati e curati periodicamente per non ritrovarci in questa situazione tutte le volte che si manifesta maltempo – spiega Carmine Sinfarosa – Queste piogge rendono il terriccio fango, il vento forte, associato con l’eccessiva densità delle foglie e dei rami, fanno cedere gli alberi, che poi si portano appresso tutto il marciapiede. Gli ultimi interventi superficiali non sono bastati ad emarginare la problematica, occorrono lavori approfonditi. Soprattutto in vista di continue e ripetute piogge torrenziali imprevedibili e accompagnate da forti venti». Un allarme in previsione di un inverno che potrebbe portare a nuove emergenze dal punto di vista atmosferico

CRONACA