Circum, De Luca elenca le criticità di Eav: «Per decenni treni senza manutenzione»

metropolisweb,  

Circum, De Luca elenca le criticità di Eav: «Per decenni treni senza manutenzione»

Partono i nuovi treni dell'Eav, ma sono solo due

Sulla rete di trasporto pubblico regionale su ferro in Campania “avremo altre emergenze gestionali. Fino al 2019 avevamo un utile di bilancio dell’Eav, dopo il Covid c’è stata la riduzione dei viaggiatori di quasi l’80%, l’aumento dei costi dell’energia e la Regione dovrà integrare il bilancio dell’Eav di altri 25 milioni per recuperare l’impennata dei costi del carburante e la riduzione dei proventi dai biglietti”. Lo ha detto il governatore della Campania Vincenzo De Luca parlando dei problemi di Eav in particolare per il trasporto nell’area vesuviana e in costiera sorrentina. “Il governo nazionale – ha spiegato De Luca – ha coperto solo per il 20% l’aumento dei costi e quindi dovremo fare uno sforzo enorme come Regione per dare una mano all’Eav, ma in ogni caso il programma di investimenti va avanti in maniera spedita. Speriamo sempre, quando facciamo le gare, di non avere ricorsi: il bando regionale per la Vesuviana era partito due anni prima della metropolitana, ma poi abbiamo avuto un ricorso, abbiamo perso due anni, questa è l’Italia. In ogni caso stiamo andando avanti. Sui problemi dell’Eav ci saranno presto tutti i dettagli dal presidente De Gregorio. Intanto abbiamo avuto un incontro con i sindaci, abbiamo spiegato gli investimenti che stiamo facendo, esaminato insieme le criticità ereditate da decenni di totale assenza di manutenzione e investimenti, diciamolo con una battuta se chiudessimo la Vesuviana per un anno faremmo subito tutti i lavori di cui c’è necessità ma questo non è possibile e quindi dovremo fare un programma di manutenzioni scaglionato nel tempo. Per il resto le questioni di bilancio le conoscete, abbiamo recuperato oltre 700 milioni di deficit, il bilancio è stato in attivo fino al 2019 prima del Covid e della crisi dei viaggiatori, abbiamo solo da presentare il quadro della realtà, che è questo, nel frattempo va avanti il programma per acquistare 100 treni nuovi”.

CRONACA