Il cuore grande del Comune di Pompei: cibo e doni per i più poveri

Redazione,  

Il cuore grande del Comune di Pompei: cibo e doni per i più poveri

Un dialogo costante e che unisce sotto lo stesso tetto il Comune e la Chiesa. Nello spirito di una proficua collaborazione tra le parti – come forse in passato non c’era mai stato – va letto l’impegno che Palazzo De Fusco ha preso nei confronti dei più bisognosi.

L’amministrazione cittadina ha potuto toccare con mano ancor di più, dopo aver preso parte alla sesta giornata mondiale dei Poveri, quanto sia grande l’impegno che gli istituti religiosi di Pompei mettono in campo per il territorio.

Così anche le istituzioni politiche hanno deciso di far la propria parte.

E nei prossimi giorni consegneranno ai responsabili della Casa del Pellegrino, che dista pochi metri proprio dal municipio di piazza Bartolo Longo, doni e generi alimentari che saranno destinati – in vista delle festività natalizie – alle famiglie più bisognose. Si tratta di una piccola attenzione da parte del Comune nei confronti di chi ogni giorno è costretto a chiedere aiuto alla Chiesa.

«In rappresentanza della Città di Pompei, il Sindaco ha richiesto la donazione ai cittadini bisognosi di 150 panettoni, barattoli di ceci e piselli da consegnare presso la Casa del Pellegrino», si legge nella relazione dei funzionari di Palazzo De Fusco. Una iniziativa nata dall’incontro che il primo cittadino ha avuto nella giornata mondiale della Povertà di domenica scorsa, una occasione per mettere al centro gli ultimi e le persone che si trovano in una situazione di difficoltà. Soprattutto in un periodo particolare come quello che stiamo attraversando. E in quella occasione, il Sindaco è stato invitato da Frà Nicolò Custoza de Cattani, Gran Priore di Napoli e Sicilia dell’Ordine di Malta, a presenziare alla cerimonia di annuncio del suo nuovo incarico.

Dopo quella visita la proposta di donare 150 panettoni, barattoli di ceci e piselli alle famiglie più bisognose. E in tal senso i funzionari si sono attivati per accelerare le procedure. A una ditta di Pompei l’incarico per la fornitura delle buste in cui inserire gli alimenti, acquistati dal Comune presso un’azienda con sede a Castellammare. Per il Comune una spesa minima, per le famiglie che attraversano un periodo di difficoltà un gesto molto importante. (ale.mi)

CRONACA