Andrea Ripa

Terzigno, grido antiviolenza: «Enza e Imma ferite aperte, da qui parte la cultura del rispetto»

Andrea Ripa,  

Terzigno, grido antiviolenza: «Enza e Imma ferite aperte, da qui parte la cultura del rispetto»

Il ricordo di Enza e Imma era inevitabile, ma da Terzigno parte anche il grido contro la violenza sulle donne. Al museo Matt il convegno nella giornata internazionale per il contrasto alla violenza di genere. Scuole, associazioni e istituzioni sedute allo stesso tavolo per affrontare una tematica che continua a essere di stretta attualità. «Terzigno purtroppo è diventata città-emblema di questa emergenza: ricordo ancora quando fui avvisato per quello che è accaduto a Enza. Non posso dimenticare Imma. Ma è anche vero che da quei gesti come Comune abbiamo messo in campo numerose iniziative per sensibilizzare scuola e comunità», ha detto il sindaco Francesco Ranieri. «Dobbiamo fare i conti ancora con un la cultura groppo maschilista, fatta di luoghi comuni. Dobbiamo trasmettere la cultura del rispetto», le parole della vicesindaca Genny Falciano. All’incontro erano presenti anche i dirigenti delle scuole San Domenico Savio e Is Striano-Terzigno che hanno ricordato l’importanza di questa manifestazione partendo dalle attività che vengono effettuate a scuola ogni giorno. Proprio le studentesse della scuola superiore, insieme ai Giovani della Piazza, hanno trasmesso un messaggio sociale attraverso una esibizione.
Il Rotary Club Poggiomarino Vesuvio Est ha donato una panchina rossa, installata presso il museo Matt.

***articolo in aggiornamento

CRONACA