Ray, un elegante activity tracker Per 6 mesi non si deve ricaricare

metropolisweb,  

Ray, un elegante activity tracker  Per 6 mesi non si deve ricaricare

Alcuni dei dispositivi wearable in circolazione, ci riferiamo in particolare a smartband e smartwatch, hanno il grave limite di essere, paradossalmente, poco indossabili. Hanno, infatti, un look poco attraente, non in linea con i gusti di un’utenza che, oltre alle funzioni tecnologiche, guarda molto all’aspetto esteriore. Avendo ben presente questa considerazione, Misfit, brand di wearable technology, acquisito da Fossil Group a fine 2015, disegna e produce dispositivi, sempre più simili a gioielli, caratterizzati da un’estetica minimalista e raffinata.

Un esempio emblematico di tale filosofia è il Ray, un elegante e versatile activity tracker (mediante un accelerometro a 3 assi, traccia passi, distanza percorsa, calorie bruciate, tipi di attività, qualità e durata del sonno) che può essere indossato, al polso, come un comune braccialetto unisex, o al collo, come pendente di una collana.

Grazie al suo design essenziale, si abbina facilmente ad orologi, bracciali e altri gioielli, e può essere elegante o sportivo, evidente o discreto, scegliendo opportunamente tra una miriade di accessori intercambiabili, che consentono di personalizzarlo, avendo a disposizione 150 potenziali combinazioni di colori diversi e materiali, tra cui pelle, paracord e acciaio inossidabile, lucido e dorato.

È costituito da un sottile corpo cilindrico (diametro 12mm, lunghezza 38mm) in alluminio satinato, alle cui estremità si fissa un cinturino (nella confezione di vendita è presente uno in silicone o in pelle) che consente di metterlo al polso. Non ha display ma solo un piccolo LED multicolore, che, in base al colore e al numero di lampeggi, ed in combinazione con il motore di vibrazione integrato, fornisce costanti feedback all’utente (notifiche per messaggi, chiamate e sveglia, oltre che avviso in caso di inattività prolungata). Al pari degli altri dispositivi indossabili Misfit, resiste all’acqua (fino a 50 metri) e non ha bisogno di essere ricaricato (le batterie sostituibili, 3 pile a bottone 393, durano fino a 6 mesi).

Come abbiamo avuto modo di verificare durante il nostro test, indossarlo è un piacere. Grazie alla sua leggerezza (8 g) ci si dimentica quasi di averlo al polso. La chiusura del cinturino è sicura e non si rischia mai di perderlo, anche facendo sport.

Una volta attivato, il paring, via Bluetooth, tra il Ray ed uno smartphone Apple (iOS 8 o superiore) o Android (4.3 o superiore) è immediato. Sui dispositivi va installata l’app gratuita Misfit, moto ben fatta, che consente di sincronizzare le informazioni raccolte dal braccialetto. È così possibile monitorare l’attività fisica e il sonno, mediante grafici e tabelle, su base giornaliera, settimanale o mensile, fissare l’obiettivo quotidiano da raggiungere, sfidare gli amici nella community Fitbit su Facebook, registrare l’assunzione di cibo e il peso. Tramite quest’app è anche possibile gestire le notifiche, relative a chiamate e/o messaggi (SMS, Gmail, Messenger, WhatsApp, Twitter e Instagram), scegliendo il colore del LED ed il numero di vibrazioni, associate ad ognuna di esse. Si può impostare la sveglia, facendo vibrare il Ray all’orario impostato, e settare il promemoria che segnala quando si è seduti da troppo tempo.

Il Ray è sensibile al tocco, e così, con due tap del dito sulla superficie, il LED si illumina indicando i progressi raggiunti rispetto all’obiettivo di attività fisica giornaliera; con tre tap, si segnala l’inizio di una sessione di una delle attività previste (corsa, passeggiata, nuoto, ciclismo, yoga, basket, tennis, calcio e ballo). Sempre attraverso i tap, installando l’app Link, è possibile trasformare Ray in una sorta di telecomando, con cui scattare un selfie, controllare la musica (play, pausa, avanzamento brano), far avanzare le diapositive di una presentazione sul PC, o svolgere azioni più articolate, sfruttando IFTTT.

Da segnalare, infine, che Ray è compatibile con Speedo Fit, l’app di swim tracking, in vendita a 9,99 euro, che registra i dettagli sull’attività natatoria, compreso il conteggio delle vasche fatte, e che tutti i dati raccolti dal tracker della Fitbit si possono esportare in altre app quali Google Fit, Apple Health, MyFitnessPal, RunKeeper, Lose It!

Misfit Ray è in vendita nel sito aziendale e su Amazon con prezzi a partire da 98 euro per la versione con cinturino in silicone. Non è certo il più economico tra gli activity tracker ma il prezzo è, a nostro avviso, adeguato per un prodotto che, per qualità costruttiva e percezione visiva, è da inserire nella categoria degli accessori moda.