A Città della Scienza durante le feste si continua a curiosare tra scienza e divertimento

Redazione,  

A Città della Scienza durante le feste si continua a curiosare tra scienza e divertimento

NAPOLI – Dal 27 dicembre e fino al 5 gennaio un programma speciale a tema natalizio, che culminerà con la festa della befana del 6 gennaio,  attende i visitatori di tutte le età.Tante le attività in programma, a cominciare dalle letture animate dedicate al natale per i più piccoli, i laboratori tecnologici di Nintendo e una tombola speciale di con la tavola dei numeri primi; tra i laboratori ‘La scienza in cucina’ per scoprire la scienza che si cela anche nel menù natalizio e ‘L’albero della vita’ per scoprire le tappe dell’origine della vita dalle prime cellule agli organismi più complessi, o ancora il science show “Ma che freddo fa?!” per cominciare a conoscere le proprietà dell’Azoto Liquido e toccarle da molto molto vicino per scoprire quanto questo elemento sia alla base di tante cose piccole e grandi che ci circondano. Inoltre, per continuare a sognare guardando il cielo, i visitatori potranno ancora spalancare gli occhi sulla volta celeste grazie gli affascinanti spettacoli del Planetario, oltre naturalmente al Museo interattivo Corporea, la casa degli insetti, la mostra il Mare e l’affascinante mostra The Beauty of Imaging sulla diagnostica per immagini.Infine con la nuova mostra “Paleomare” della Mineral Art Gallery si può fare un viaggio nel tempo alla scoperta di fossili marini ritrovando un galeone sommerso nei mari preistorici e un’arca inabissata in cui gli animali del passato si rianimano nell’era digitale, uniti alla bellezza dell’arte e del design. La mostra raccoglie una collezione di fossili paleozoici, mesozoici e quaternari, di origine marina, animali piccoli e giganti vissuti nel passato, grazie ai quali la storia della nostra terra ha preso forma. Il leit motiv della mostra è una passeggiata lungo la spirale del tempo, attraverso dei fossili identificativi delle ere da raccontare.

Il programma completo su www.cittadellascienza.it