Anacapri. Vendita ex Osservatorio, il sindaco dice no e promette battaglia

frasabatino,  

Anacapri. Vendita ex Osservatorio, il sindaco dice no e promette battaglia
Exif_JPEG_PICTURE

Il sindaco di Anacapri, Franco Cerrotta, dopo aver appreso la notizia della messa in vendita da parte del Cnr dell’ex Osservatorio solare in una zona di pregio in localita’ Ceselle si ribella e promette battaglia. L’importante struttura, immersa nel verde di Anacapri, costruita negli anni Cinquanta del secolo scorso dall’Accademia di Svezia e poi ceduta al Cnr all’inizio degli anni Ottanta a prezzo catastale, potrebbe essere venduta cosi’ come era sta gia’ annunciato dal cda del Consiglio Nazionale delle Ricerche per 12 milioni di euro, 7.642 euro al metro quadro. La notizia, appresa ieri e di cui aveva dato conto Il Corriere del Mezzogiorno, ha fatto andare su tutte le furie il primo cittadino di Anacapri che da sempre si oppone alla vendita, anche perche’ la cessione del bene al Cnr avvenne per soli scopi e finalita’ scientifiche. Il sindaco annuncia che “l’Amministrazione si opporra’ con tutti i mezzi a sua disposizione per impedire tale assurdo ‘affare’. Non e’ ammissibile – spiega Cerrotta – che lo Stato faccia affari su se stesso. La villa ha ricevuto agevolazioni per ottenere il nulla osta da parte della Soprintendenza all’atto della sua ristrutturazione proprio perche’ l’immobile e’ adibito a scopo scientifico. Con la sua vendita tali agevolazioni verrebbero ‘sfruttate’ da un privato che usera’ la villa per le proprie vacanze”. Il sindaco annuncia, infine, che ove mai l’ex osservatorio dovesse essere venduto si battera’ per rivendicare la nullita’ dell’atto.