Metropolis in cantina: Arneis, anima bianca del Roero

Redazione,  

Metropolis in cantina: Arneis, anima bianca del Roero

Quando si parla di Piemonte il pensiero va al Nebbiolo ma, senza far torto a questa blasonata uva, è possibile percorrere altre strade del piacere del vino in quella terra. Una di queste è il Roero, nome che evoca dolci colline ed un’antica casata Feudataria.Quel nome oggi è un apprezzata Docg che nasce nelle terre del Cuneese. Il Roero ha un’anima in Rosso, da uve Nebbiolo ed una che nasce dal vitigno a bacca bianca Arneis. L’azienda Nino Costa interpreta questo elegante vino nel Sarum, Roero Arneis Docg. L’annata 2016 è di un solare giallo paglierino, consistente nella rotazione, ventaglio olfattivo complesso che s’apre poco per volta: nota tostata che sfuma offrendo sentori di frutta tropicale e agrume, polpa di pera, floreale di camomilla e chiusura di anice. Assaggio fresco e morbido, strutturato, con chiusura sapida e finale ammandorlato. La persistenza viene donata dall’affinamento in acciaio su fecce per 6 mesi. Un vino che si abbina al piacere di piatti saporiti come zuppa di cereali e preparazioni con pesce di lago.La degustazione con le sue note eleganti si abbina all’ascolto di ‘’You make me feel’’ di Aretha Franklin, canzone nella quale le note si espandono quando ripetono nel ritornello ‘’…tu mi fai sentire…’’, sorseggiando Sarum ci si sente soddisfatti.

Gennaro Miele