Europee, l’assist del sindaco di Torre del Greco a Cozzolino: «L’uomo per il Sud»

albertodortucci,  

Europee, l’assist del sindaco di Torre del Greco a Cozzolino: «L’uomo per il Sud»

Torre del Greco. Droga nascosta in pezzi di legno: arrestato 41enne
Salerno. Tenta di sgozzarsi davanti albero di Natale: è grave

Torre del Greco. «Andrea Cozzolino è un europarlamentare sempre attento al suo territorio, pronto a valutare insieme alle amministrazioni comunali i progetti e le iniziative utili a intercettare i finanziamenti messi a disposizione da Bruxelles». E’ l’endorsment del sindaco Giovanni Palomba per l’uomo di punta del Pd – insieme al capolista Franco Roberti – alle elezioni europee del 26 maggio nella circoscrizione Sud.

L’occasione è stata la convention organizzata presso l’hotel Poseidon dal vicesindaco Annarita Ottaviano, delegata ai fondi pubblici e legata a doppio filo ai democrat della città del corallo: un incontro per fare il punto della situazione sulle potenziali opportunità per Torre del Greco, sia sotto il profilo dello sviluppo sia sotto il profilo delle infrastrutture. Argomenti capaci di catturare l’attenzione di circa 200 addetti ai lavori e simpatizzanti del Pd: figure storiche dei democrat di via Circumvallazione, ma non solo. «Conosco Andrea Cozzolino da anni – le parole dello storico figlioccio della Dc all’ombra del Vesuvio – e sono rimasto sempre favorevolmente impressionato dalla sua disponibilità: l’amore per la sua terra si tocca con mano, non a caso si è impegnato per la circoscrizione Sud».

Parole accolte con un sorriso smagliante dall’europarlamentare a caccia del bis: «Venendo a Torre del Greco, sono rimasto colpito dagli ex Molini Meridionali Marzoli – l’intervento di Andrea Cozzolino -. Si trovano esattamente come all’epoca in cui frequentavo il liceo scientifico in via Calastro: d’altronde, nessuna amministrazione comunale potrebbe provvedere al restyling del complesso solo con i soldi del proprio bilancio. Qui deve entrare in gioco la comunità europea: bisogna presentare un progetto in grado di intercettare i fondi previsti per le riqualificazioni delle strutture di architettura industriale».

Un sogno già toccato con mano in occasione della pioggia di milioni arrivati durante il mandato di Ciro Borriello e ora nuovamente a portata di mano «La mia Relazione sui fondi 2021-2027, approvata a larga maggioranza dal parlamento europeo, ha aperto una nuova stagione di possibilità e di investimenti – ha sottolineato Andrea Cozzolino – compreso il raddoppio a tre miliardi dei finanziamenti per i Comuni medio-grandi, come Torre del Greco. Guardo intorno a me e sono consapevole che ci sono molte cose da fare. Questo il mio impegno, questo il mio programma per i prossimi anni». Un programma adesso sposato ufficialmente dal vicesindaco Annarita Ottaviano e dal sindaco «benedetto» dal Pd.

©riproduzione riservata