Ballottaggi, Salvati sindaco di Scafati, Gambino vince a Pagani

Redazione,  

Ballottaggi, Salvati sindaco di Scafati, Gambino vince a Pagani

Ballottaggi nei comuni della provincia di Napoli e di Salerno. A Scafati vince Salvati.E’ Cristoforo Salvati il nuovo sindaco di Scafati. Dopo trenta mesi di commissariamento, la città sciolta il 27 gennaio 2017 per infiltrazioni mafiose resta al centrodestra. Il medico scafatese riesce a spuntarla in un testa a testa con l’ingegnere Michele Russo, espressione della coalizione di centrosinistra a trazione Pd, seppur in veste civica. Dati ufficiosi vedono un scarto di circa 1200 voti, pari al 52% a fronte del 48% del candidato di centrosinistra. Già vicesindaco nel primo sindacato Aliberti, nel 2013 il primo tentativo di scalare Palazzo Mayer, fallito. Hanno votato appena 19.070 aventi diritto su 40.280, pari al 47,34%. Riconferma Canfora.Sarno torna a dare fiducia al sindaco uscente, Giuseppe Canfora. Con una percentuale che ha superato il 55% il primo cittadino uscente si riguadagna la fiducia del suo elettorato e torna ad indossare la fascia tricolore battendo, anche per un migliaio di voti, Giovanni Cocca. Colpisce, però, il dato dell’affluenza che alle 23 fa segnare un modesto 58,89%, segno che l’astensionismo e la disaffezione dalla politica rappresentano il vero ostacolo di queste amministrative. Gambino trionfa a Pagani.«Mi riprendo la mia Pagani». E’ Alberico Gambino il nuovo sindaco. Ottiene un fiume di preferenze in quasi tutte le 36 sezioni. Pagani rilancia il sindaco che per anni ha atteso il momento del suo ritorno. Un trionfo nell’aria dal primo turno: Gambino aveva ottenuto 10.241 preferenze per il 49.04%. Un plebiscito di voti ottenuto grazie all’appoggio di sette liste: Evviva Pagani, Forza Italia, Direzione Pagani, G20-Pagani-Azzurri, Fratelli D’Italia, Lega e Grande Pagani. Nel ballottaggio hanno votato il 54,17% dei cittadini, una percentuale molto più bassa di quella del primo turno.  Nola trionfo MinieriIl corso delle cose cambia poco dopo la mezzanotte, quando dal liceo Masullo-Theti arriva l’ennesimo risultato confortante di una sezione chiusa: è un risultato chiave che permette ai fedelissimi di Gaetano Minieri di cominciare a festeggiare. E’ l’imprenditore il nuovo sindaco di Nola, alla guida di una coalizione di civiche di ispirazione di centrosinistra, Minieri ha vinto al ballottaggio contro Cinzia Trinchese, candidata del centrodestra (Forza Italia, Lega e altre civiche) e simbolo dell’amministrazione Biancardi, commissariata due anni fa. Neanche l’exploit di Forza Italia a Polvica, feudo di De Lucia, fedelissimo di Trinchese, riesce a ribaltare il risultato. A Minieri la fascia tricolore e il bagno di folla della piazza.