Sant’Antonio Abate. Rogo pauroso distrugge i capannoni

metropolisweb,  

Sant’Antonio Abate. Rogo pauroso distrugge i capannoni

Pauroso incendio nella serata di ieri in via Giovanni Falcone, nella zona dell’ex mattatoio. Ad andare a fuoco – per cause ancora da accertare – un’area che originariamente ospitava un unico opificio, ma che negli anni è stata frazionata e che oggi, in diversi capannoni confinanti, accoglie diverse attività.

Tra cui un deposito di legname e pellet, una rimessa di barche e motoscafi e un’azienda che tratta scarti di materiale plastico e ferroso.

Tutti materiali che hanno contribuito ad alimentare le fiamme, che intorno alle 22 si sono levate altissime, visibili anche in lontananza e dai comuni vicini di Scafati, Angri e Santa Maria la Carità.

Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco di Sorrento, Torre Annunziata e Ponticelli, che hanno ingaggiato una lotta furiosa per domare le fiamme.

Mentre tutto intorno una coltre di fumo nero, denso e maleodorante ha reso l’aria irrespirabile anche a diverse centinaia di metri di distanza.

Foto Gianluca Chirico