Alberto Dortucci

Parcheggi e un’area mercato a Ercolano: spunta il «progetto elettorale» di Buonajuto

Alberto Dortucci,  
albertodortucci,  

Parcheggi e un’area mercato a Ercolano: spunta il «progetto elettorale» di Buonajuto

Ercolano, i resti del Pd blindano Buonajuto. Ma cresce la fronda anti-sindaco
Ercolano, Buonajuto apre la volata elettorale: in un anno lavori per 11,5 milioni

Ercolano. Un progetto da 1,5 milioni di euro per realizzare un parcheggio destinato alle auto e un mercato settimanale in via Amedeo Bordiga, la lunga strada di collegamento tra via cupa Monti e via Panoramica. Muove i primi passi in giunta il piano destinato – secondo le intenzioni dell’amministrazione comunale targata Ciro Buonajuto – a «regalare» una boccata d’ossigeno agli automobilisti di Ercolano a caccia di un posto in cui parcheggiare, senza particolari problemi e rischi, la propria auto. All’indomani della partenza delle strisce blu all’ombra degli Scavi – realizzati circa 900 stalli tra centro storico e periferia – l’esecutivo di corso Resina ha dato il via alla fase espropriativa dei terreni destinati a diventare un’area di sosta. «È volontà dell’amministrazione comunale – la premessa dell’architetto Emanuela Punzo, funzionario del settore lavori pubblici – rispondere a una pressante esigenza di fornire alla cittadinanza idonei spazi da destinare a parcheggio. La realizzazione di un’area di sosta a rotazione in una zona così densamente abitata e ricca di attività commerciali e turistiche costituirebbe una positiva innovazione, favorendo al tempo stesso le attività connesse al tempo libero».

L’area individuata dall’amministrazione comunale si trova all’incrocio tra via Amedeo Bordiga e via Antonio Gramsci, proprio a due passi da via Panoramica. Dove, secondo le linee guida dettate dall’assessore ai lavori pubblici Lucio Perone, potrebbe essere contestualmente trasferito il mercato settimanale attualmente organizzato a ridosso della piazza monumentale di Pugliano. Il progetto del valore complessivo di 1,5 milioni – circa la metà dovrebbe essere utilizzata per i necessari interventi di adeguamento – ha visto la fumata bianca in giunta per l’avvio degli espropri di terreni, immobili e servitù: in particolare, l’ente di corso Resina ha stanziato 385.000 euro per l’acquisizione dei beni al patrimonio comunale.

Ma, salvo colpi di scena, l’intero piano non potrà essere attuato entro la fine del primo mandato di Ciro Buonajuto. E verosimilmente sarà utilizzato come cavallo di battaglia dal leader locale del Pd durante la campagna elettorale del 2020. Perché con le votazioni alle porte, una valanga di posti auto gratis e una nuova e moderna postazione per i mercatali di piazza Pugliano possono essere un ottimo «biglietto da visita» dopo tre anni di sostanziale immobilismo e violente proteste legate proprio all’assenza di parcheggi e all’impoverimento commerciale del centro storico cittadino.

©riproduzione riservata