Bombe a Vico Equense: caccia ad altri complici

frasabatino,  

Bombe a Vico Equense: caccia ad altri complici

Chi ha procurato gli ordigni fatti esplodere contro l’impresa Parlato costruzioni? C’è un canale illegale che rivende bombe sul mercato fuorilegge anche in penisola sorrentina? Esistono dei mediatori? Esistono fiancheggiatori nel giro di racket tra imprese sugli appalti privati? Sono queste le domande chiave in questo momento al centro delle indagini di Procura di Torre Annunziata e carabinieri di Vico Equense sugli attentati messi a segno contro l’impresa edile Parlato nella scorsa primavera.L’inchiesta, un paio di settimane fa, è arrivata a una prima svolta grazie agli arresti dell’imprenditore del posto Michele Ferraro e il presunto complice negli avvertimenti contro la ditta rivale, Rosario Salan. Sul loro capo pendono ipotesi di reato gravi, che fanno discutere anche perché mai prima di oggi a Vico Equense c’erano dinamiche illecite sfociate in attentati ed estorsioni tra privati.

+++ Leggi l’articolo completo su Metropolis in edicola o sulla versione digitale https://metropolis-ita.newsmemory.com/ +++