Il Napoli brilla ma Milik sciupa. Ancelotti soddisfatto: “Abbiamo creato più noi”

Redazione,  

Il Napoli brilla ma Milik sciupa. Ancelotti soddisfatto: “Abbiamo creato più noi”

Prima sconfitta stagionale, ma indolore , per il Napoli di Carlo Ancelotti sconfitto dal Barcellona nel primo dei due test americani contro il Barcellona. A Miami, gli azzurri, dopo le belle prove contro Liverpool e Marsiglia, perdono 2-1 contro i catalani privi dell’infortunato Lionel Messi ma sono protagonisti di un’altra bella prova, mettendo in mostra una gran qualità di gioco con tante occasioni da rete create. Blaugrana in gol al 39′ con Busquets, ma il vantaggio dura lo spazio di due minuti, quelli che servono alla coppia Insigne-Callejon per riagguantarli, con la complicità di Umtiti che beffa il suo portire, l’ex viola Neto. Nella ripresa, Ancelotti mischia le carte (dentro tra gli altri, Veredi, Milik e Ghoulam), col polacco che ha diverse occasioni da rete (una abbastanza clamorosa) ma anche Meret si oppone da cmpione a un doppio tentativo di Ruiz. Al 34′ arriva però la doccia fredda per i partenopei con Rakitic che approfitta di un rimpallo e da fuori area lascia infila per il 2-1 definitivo. Sabato la rivincita a Detroit (alle 23 italiane).

“La squadra mi è piaciuta, i ragazzi hanno disputato una gara di personalità – spiega Ancelotti a Sky – in linea con quello mostrato nelle ultime due amichevoli con Liverpool e Marsiglia. Di fronte avevamo un avversario che conosciamo tutti e che ha tantissima qualità, se non sei organizzato li subisci. Ma noi siamo stati efficaci e pronti a tenere lo stesso ritmo di palleggio”. “Nel totale delle occasioni probabilmente ne abbiamo avute più noi che il Barca – ricorda il tecnico – Sabato giocheremo un’altra partita e siamo fiduciosi di poter fare ancora bene, contro una grandissima squadra”. Ancelotti poi cerca di stemperare voci e attesa per il mercato: “Di James (Rodriguez, ndr) si parla troppo – dice – Di Lozano non so nulla, ma il mercato chiude a fine agosto quindi aspettiamo cosa succederà”.