‘Poliziotti mandati a morire’, è bufera su Chef Rubio

Redazione,  

‘Poliziotti mandati a morire’, è bufera su Chef Rubio

Bufera su un tweet di Chef Rubio sui due poliziotti uccisi a Trieste. “Inammissibile che un ladro riesca a disarmare un agente. Le colpe di questa ennesima tragedia evitabile risiedono nei vertici di un sistema stantio che manda a morire giovani impreparati fisicamente e psicologicamente. Io non mi sento sicuro in mano vostra”. Il tweet arriva a poche ore dalla morte dei giovani agenti della Questura di Trieste per mano di un ladro con disagio psichico. Parole dure a cui arrivano altrettante dure repliche. Compresa quella del fratello di Matteo Demenego, una delle due vittime: “Sono il fratello del poliziotto impreparato. Beh tieni sempre la guardia alta quando giri perchè se colgo impreparato pure te fai la fine di mio fratello! UOmo di merda! Ti auguro di perdere un tuo caro!”. Tanti anche i post di risposta, indignati, di poliziotti. A replicare anche la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni che definisce Rubio “miserabile”. E Matteo Salvini, che ha avuto già scontri sui social con lo chef, scrive: “A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprire bocca e togliere ogni dubbio”. E poi chiosa: “non sei uno chef sei uno stupido”. A criticare la presa di posizione del cuoco, al secolo Giorgio Rubini, anche Rita dalla Chiesa. “Semmai ti capiterà di essere minacciato pesantemente da qualcuno -scrive- difenditi da solo visto che di loro no ti fidi. Vergognati per al tua immensa pochezza”. E il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, annuncia che chiederà “personalmente all’emittente televisiva che ha messo sotto contratto Chef Rubio di cancellare il suo programma”.