Salvatore Dare

Troppi camion e tir in centro. Incubo smog a Vico Equense

Salvatore Dare,  

Troppi camion e tir in centro. Incubo smog a Vico Equense

Avviare una campagna di monitoraggio dell’aria con l’installazione di alcune centraline. E, di pari in passo, procedere alla misurazione dell’inquinamento acustico e da vibrazioni del suolo.Due indagini giudicate urgenti, necessarie, perché si teme che ormai l’emergenza traffico stia provocando danni ingenti a Vico Equense. E al di là dell’ipotesi di fare causa all’Anas. L’amministrazione comunale sta valutando ogni tipo di possibilità per fronteggiare il dramma viabilità. Qui si inserisce la mozione presentata al sindaco Andrea Buonocore da numerosi consiglieri comunali di maggioranza della lista VICOinvolgiAMO che invocano una svolta per la vivibilità del paese.Innanzitutto, c’è il sospetto che il livello di smog sia a dir poco elevato. Complice il boom di veicoli che arrivano specialmente nella frazione di Seiano e in pieno centro, sale l’esigenza di indagare a fondo sul possibile inquinamento atmosferico. Va tenuta in considerazione la questione relativa alla galleria Santa Maria di Pozzano, inaugurata nel 2014 e che consente di collegare Vico Equense a Castellammare di Stabia.

Un tunnel per cui sono stati spesi fior di soldi e che nonostante gli auspici non fa altro che alimentare le difficoltà lungo la Statale sorrentina 145.Non a caso, per fronteggiare l’emergenza, nel corso dell’estate il sindaco Buonocore si è dovuto assumere la responsabilità di aprire al traffico il viadotto di Punta Gradelle: si tratta della strada di cantiere realizzata per consentire ai mezzi diretti al depuratore consortile di raggiungere facilmente l’impianto.Già un paio di anni fa, in prossimità del camino di espulsione della galleria, in località Bikini, fu notato che la vegetazione era praticamente messa al tappeto probabilmente dai gas provenienti dal tunnel e allora si decise di intervenire. Ma si chiede di avviare una campagna adeguata, magari d’accordo con l’Arpac – l’agenzia regionale per la protezione ambientale della Campania – che già a Sorrento e Piano di Sorrento qualche tempo fa effettuò degli accertamenti.Non solo.

Ormai Vico Equense è costretta anche a dover sopportare da mattina a sera i tanti mezzi pesanti che trasportano merci pericolose e che per via del divieto di transito all’interno della galleria devono attraversare il centro cittadino.E’ un’altra questione legata sempre alla galleria e che è finita comunque al centro della mozione dei consiglieri comunali.In una nota pubblicata dal Comune, si è già evidenziato che «da quando è stato aperto il tunnel, si è avuto un incremento, fino a livelli d’insostenibilità, del traffico all’interno della città di Vico Equense.I consiglieri, proponendo l’ordine del giorno vogliono un’ordinanza sindacale che vieti il transito nel centro cittadino dei mezzi pesanti adibiti al trasporto di materiali infiammabili e/o pericolosi dalle ore 7.30 alle ore 24.00.Oltre a ciò, si auspica il divieto di circolazione di mezzi pesanti e bus turistici non diretti nel territorio di Vico Equense. Possibilità al vaglio del primo cittadino.