Musica Contro le Mafie, annunciata la giuria della X edizione. Concorso aperto fino al 31 ottobre

Musica Contro le Mafie, annunciata la giuria della X edizione. Concorso aperto fino al 31 ottobre

Il razzismo è la peste del web, premio antimafia a Willie Peyote

Al via la decima edizione di Musica Contro le Mafie, il concorso per emergenti che scade il prossimo 31 ottobre. Intanto è stata annunciata la giuria formata – tra gli altri – da Cristiano Godano dei Marlene Kuntz, Piotta, Michele Riondino, Modena City Ramblers e Maurizio Capone (nella foto). Il primo ospite d’onore sarà Fiammetta Borsellino, figlia del magistrato ucciso dalla mafia, che aprirà la kermesse facendo un po’ da “testimonial” simbolico della kermesse. Il concorso mette in palio una borsa di studio, un tour nei più importanti festival del circuito KeepOn, esibizione sul palco dell’Uno Maggio Libero&Pensante di Taranto, showcase presso Casa Sanremo. Inoltre premi speciali per le produzioni artistiche e partecipazioni a importanti eventi live nazionali. Per partecipare bisogna iscriversi al sito www.musicacontrolemafie.it. Il mini festival si terrà a Cosenza dal 3 al 7 dicembre 2019, in un ricco programma che verrà annunciato nelle prossime settimane.  L’invito a Fiammetta Borsellino parte anche grazie al testo del brano di Gero (Svuoto il bicchiere), già vincitore della scorsa edizione del Premio Musica contro le mafie. Una canzone che racconta di una vicenda di vita quotidiana di Paolo Borsellino.

La giuria

La giuria tecnica è composta da 20 “responsabili” che nel mese di novembre dovranno giudicare i brani iscritti al concorso. I giurati sono tutti attivi e noti nel campo musicale, artistico, sociale dell’informazione. Ecco la lista:Cristiano Godano (Marlene Kuntz)Maurizio Capone “BungtBangt”Michele RiondinoModena City RamblersPiottaFausto Pellegrini – Vice CapoRedattore Cultura e Spettacoli – Rai News 24Giovanni Ansaldo – Giornalista, Critico Musicale – InternazionaleMaria Cristina Zoppa – Giornalista e Conduttrice – Rai Radio LiveMassimiliano Longo – Fondatore e Direttore – All Music ItaliaMauro Marino – Conduttore – Radio ItaliaAlessandro Angrisano – Presidente – A.C.E.P.Gennaro de Rosa – Presidente e Dir.Artistico – Musica contro le mafieGianni Raimondi – Coordinatore – Uno Maggio Taranto “Libero&Pensante”Graziella Corrent – Direttivo – Club TencoLuca Li Voti – Responsabile Festival – KeepOn LiveMassimo Bonelli – Ceo / Event manager “Primo Maggio Roma” – ICompanyMichele Gagliardo – Responsabile Nazionale Libera “Formazione” – Libera (Associazioni nomi e numeri contro le mafie)Pino Gagliardi – Dir.Editoriale – TIM MusicUgo Vivone – Presidente – Officine BuoneVincenzo Russolillo – Presidente – Casa Sanremo Organizzata dall’Associazione Musica contro le mafie, della rete di LIBERA fondata da Don Luigi Ciotti, ritorna per il decimo anno consecutivo il concorso nazionale “Premio Musica contro le mafie” che sostiene e valorizza la musica socialmente impegnata.Il tema di questa edizione è #Oltreiconfini. Un invito a stimolare un pensiero preciso, verso un mondo senza barriere, senza divisioni di credo e di razza, senza poteri che oscurino cuori e menti. La creatività che stimola il desiderio di cercare l’unione nella diversità e farsi portatrice di un cambiamento profondo “guidato dalla musica” con gli artisti in prima linea.

Come funziona

Fino al 31 ottobre 2019 si raccolgono le iscrizioni on line. Dopo una prima fase di giudizio popolare fatto tramite social network (Facebook e Instagram) nel mese di novembre, tre differenti giurie (social, studentesca e tecnica) stabiliscono i dieci finalisti, i quali vanno ad esibirsi dal vivo alle finali nazionali a Cosenza nel mese di dicembre in una kermesse ricca di incontri, ospiti importanti, concerti, seminari, showcase, spettacoli, momenti di riflessione e azione concreta insieme a migliaia di studenti. Ideato e organizzato dall’Associazione “Musica contro le Mafie” sotto l’egida di Libera (Associazioni, nomi e numeri contro le mafie), con il patrocinio di Avviso Pubblico e Legambiente, il Premio è un progetto culturale che si realizza con il supporto di preziosi contributi di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, Doc Servizi, Acep, Unemia, Omnia Energia, EarOne con il contributo istituzionale di Avviso Cultura PAC Calabria 2017/2019 di Regione Calabria e Comunità Europea e con la partnership di Casa Sanremo, Club Tenco, Uno Maggio Libero e Pensante, Keep On, Primo Maggio Roma, Officine Buone e il Maestro orafo Michele Affidato.