Salvatore Dare

Piano di Sorrento, sbloccate nove assunzioni

Salvatore Dare,  

Piano di Sorrento, sbloccate nove assunzioni

PIANO DI SORRENTO – Con l’entrata in vigore del provvedimento Quota 100, i Comuni rischiano di svuotarsi. Sì, perché c’è un vero e proprio boom di dipendenti pubblici che, aderendo all’opportunità varata mesi fa dall’ex governo gialloverde, hanno scelto di andare in pensione. Ecco perché anche a Piano di Sorrento si tenta di fronteggiare al meglio l’ondata di addio al lavoro di funzionari e impiegati. Tant’è che la giunta guidata dal sindaco Vincenzo Iaccarino, di recente, ha concesso il proprio benestare all’assunzione di nove dipendenti. Ci sono sul tavolo contratti a tempo indeterminato in due macro aree della macchina comunale: ufficio tecnico e area amministrativa. Le selezioni partiranno nelle prossime settimane e si prospetta un autentico boom di domande e candidati.Nel dettaglio, ci sono tre concorsi.

Il primo riguarda tre posti di istruttore amministrativo, il secondo invece si snoderà per l’assegnazione di cinque contratti di istruttore tecnico. A seguire, la terza selezione che riguarda il posto di istruttore direttivo tecnico. Gli avvisi sono stati anche pubblicati su sito internet e albo pretorio del Comune di Piano di Sorrento.Per la selezione che prevede l’assunzione di tre istruttori amministrativi, sono in ballo tre contratti categoria C a tempo indeterminato e parziale al 50 per cento. Complessivamente, sono previste 18 ore settimanali. La scadenza per presentare le domande e i documenti necessari per prendere parte alla selezione è stata fissata alle ore 17 del prossimo 14 novembre. La pubblicazione dell’elenco degli ammessi ci sarà entro i giorni successivi. Qualora le domande dovessero superare il numero di 40 verranno anche effettuate prove pre-selettive.Il concorso per l’assegnazione di cinque posti di istruttore tecnico prevede un contratto a tempo indeterminato e parziale al 33,33 per cento per complessive 12 ore settimanali: la categoria è la C e la posizione economica prevista è C1. Anche in questo caso, la scadenza per presentare domande e atti è fissata alle ore 17 del prossimo 14 novembre.

Confermata pure l’eventualità di una pre-selezione con un’unica prova scritta costituita da appositi quesiti a risposta multipla che possono riguardare sia le materie oggetto delle prove di esame sia di cultura generale. Ma non sono esclusi neppure test psico-attitudinali. Per quanto riguarda la copertura dell’unico posto di istruttore direttivo tecnico, l’amministrazione Iaccarino prevede sempre un incarico a tempo pieno e indeterminato ma al 100 per cento, con categoria D. Il termine ultimo per presentare le domande è sempre lo stesso: ore 14 del 17 novembre. In questo caso, le prove pre-selettive si terranno qualora il numero dei candidati superasse il numero di 20. Il punteggio della prova pre-selettiva, evidentemente, non concorrerà alla formazione del voto nella graduatoria finale di merito. La giunta Iaccarino, sia chiaro, apre anche alla possibilità che la prova di pre-selezione possa tenersi con la consulenza di un’azienda specializzata in selezione del personale.